Mobilità sostenibile: indagine Altroconsumo, in Italia l'opzione green è poco diffusa

CONDIVIDI

giovedì 11 marzo 2021

Il grado di inquinamento dei veicoli non è al centro dei pensieri dei consumatori italiani. E la propensione a scegliere opzioni più green è poco diffusa.

Lo dice un'inchiesta condotta, nell'ambito di un progetto dell'Unione Europea, da Euroconsumers, gruppo di organizzazioni di consumatori di cui Altroconsumo fa parte con Ocu (Spagna), Deco Proteste (Portogallo) e Test-Achats (Belgio), insieme a Sw (Germania) e Ufc (Francia).
Attraverso il coinvolgimento di 9.000 cittadini europei, di cui 2.200 italiani, è stato fotografato il livello di informazione e interesse dei consumatori sull'impatto ambientale della mobilità e si è indagato sulle intenzioni di acquisto future.

Nella scelta dell'auto pesa soprattutto il prezzo

In primo luogo, Altroconsumo ha fotografato il livello di interesse ed informazione degli italiani quando si parla di inquinamento dei propri mezzi a quattro ruote. I risultati si mostrano piuttosto negativi.
Più di un italiano su due non conosce le emissioni del suo mezzo e per l'acquisto dell'auto il prezzo è ancora la leva più importante.

In fase di acquisto di un'auto, la variabile dell'impatto ambientale prodotto dal mezzo per quasi 1 intervistato su 2 non ricopre alcuna influenza.

È, infatti, l'aspetto economico il valore di cui i consumatori tengono maggiormente conto quando devono compiere un acquisto del genere (criterio più importante per il 46% dei rispondenti), seguito dal brand dell'auto (12%) e poi dal design e l'estetica (9%).

Non a caso le persone risultano essere per lo più ignare dei consumi del proprio mezzo: il 54% degli italiani non ha idea delle emissioni nocive che produce usando l'auto e il 64% di coloro che dichiarano di conoscerle non sa rispondere in maniera plausibile a domande specifiche sulle emissioni di CO2 del proprio veicolo.

L'ambiente conterà di più in futuro?

Altroconsumo ha voluto, in seguito, sondare quelle che potrebbero essere le scelte e le leve decisionali dei consumatori in futuro per quanto riguarda l'acquisto della loro prossima auto. Un decimo degli intervistati sostiene che abbandonerà le quattro ruote e alla domanda 'L'ambiente conterà di più in futuro?' circa la metà dei cittadini ha risposto sostenendo che questo elemento ricoprirà una certa influenza.

Quando però si parla di scelte legate al tipo di alimentazione per la quale si opterà, i segnali di cambiamento sono limitati. Sebbene la maggior parte dei cittadini (31%) si dichiari intenzionata a comprare un'auto ibrida e il 10% un'ibrida ricaricabile, mostrando una propensione verso opzioni più sostenibili e anche convenienti, il 18% e il 16% continueranno a scegliere rispettivamente benzina e diesel.

Solamente il 9% dei rispondenti, invece, sostiene che acquisterà un'auto elettrica.

Tag: sostenibilità, inquinamento

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma: 17 e 18 gennaio stop ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

Stop ai veicoli più inquinanti a Roma. Lo ha disposto il Campidoglio per i giorni 17 e 18 gennaio nella Fascia Verde. Il provvedimento si rivolge a tipologie di veicoli normalmente...

MIMS: al Sud investimenti del PNRR per circa 34 miliardi per accelerare il recupero del divario infrastrutturale

“I forti investimenti in infrastrutture e mobilità previsti per il Mezzogiorno hanno l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze tra le aree del Paese, sviluppare le interconnessioni...

Nuovi bus elettrici, una parete verde e un nuovo bosco urbano: l’impegno di ATM per trasporti sempre più green e sostenibili

Prosegue l’impegno green di Atm per assicurare a Milano e ai suoi cittadini una migliore qualità dell’aria e dell’ambiente, per una città sempre più verde e per...

Atac: il progetto +Ricicli +Viaggi vince il premio CIO+ ITALIA AWARD 2021

Con il progetto +Ricicli+Viaggi Atac si è aggiudicata la decima edizione del Premio Italiano riservato ai CIO & Digital Leader delle aziende Top e Medio-Grandi in Italia, nella categoria...

Roma: in Fascia Verde stop alla circolazione dei veicoli più inquinanti

Nuovo stop a Roma per i veicoli che contribuiscono ad aumentare i livelli di smog della Capitale. Il superamento dei livelli di PM10 rilevato dalla rete urbana di monitoraggio e validati...

MIMS: nasce il Tavolo del mare per un confronto permanente su porti e sostenibilità

Nasce il Tavolo del mare per aprire un confronto con le associazioni di categoria e sindacali e approfondire temi generali e specifici che riguardano i porti e la loro sostenibilità economic...

A FERCAM Il logistico dell’anno 2021: premiato un progetto per una linea di imballaggio sostenibile

FERCAM si è aggiudicata l’edizione 2021 del riconoscimento istituito da Assologistica, con un progetto di logistica sostenibile, sviluppato su misura per le esigenze specifiche del...

È online il nuovo sito web di GOLIA

È ufficialmente online il nuovo portale www.goliaweb.it. Il sito ufficiale di GOLIA (Gestionale Organizzazione Lavoro Imprese Autotrasporto), la piattaforma interamente cloud dedicata allo...