Mercato auto ancora in flessione: a novembre 2021 -24,6%

CONDIVIDI

giovedì 2 dicembre 2021

A novembre 2021 il mercato italiano dell’auto totalizza 104.478 immatricolazioni segnando una flessione del 24,6%, contro le 138.612 unità registrate a novembre 2020.
I volumi immatricolati nei primi undici mesi del 2021 ammontano, così, a 1.371.166 unità, l’8,6% in più rispetto ai volumi del periodo gennaio-novembre 2020. Rispetto al 2019, il periodo gennaio-novembre 2021 risulta in calo del 22,8%. 
Il dato è stato fornito dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili.

L'associazione Unrae ha fornito un'analisi della struttura del mercato di novembre spiegando che il  confronto con lo stesso mese 2020, evidenzia tra gli utilizzatori una flessione dei privati leggermente più ampia del mercato, con una quota al 64,1%, in crescita rispetto al cumulato degli 11 mesi (62,8%). Le autoimmatricolazioni cedono 1/4 dei volumi, al 9,4% di quota, sostanzialmente in linea con il 9,7% del cumulato. Un calo a doppia cifra coinvolge anche il noleggio a lungo termine che sale in novembre al 18,6% di rappresentatività, rispetto al 17,5% degli 11 mesi, grazie alla stabilità delle immatricolazioni delle principali società Top a fronte di un forte calo delle Captive.

Il noleggio a breve termine registra un pesantissimo tracollo scendendo ad una quota di minimo dell’1,4%, rispetto al 4,5% degli 11 mesi; le società registrano la flessione minore tra i canali e salgono al 6,5% di share, verso il 5,6% del cumulato.

Il mercato dal punto di vista delle alimentazioni

Sotto il profilo delle alimentazioni prosegue la sostenuta contrazione di benzina e diesel che nel mese scendono rispettivamente al 26,9% e 19% di quota (29,9% e 22,7% nel cumulato), in calo anche i volumi del Gpl che sale al 9,2% di quota nel mese (7,3% negli 11 mesi), mentre il metano copre in novembre l’1,8% rispetto al 2,2% di gennaio-novembre. Le elettrificate risentono della carenza di prodotto, con quote in leggera revisione sui mesi scorsi pur se in crescita in volume: le vetture ibride, market leader, si posizionano al 31,4% di quota nel mese, con le “full” hybrid all’8,6% e le “mild” al 22,8%; nel cumulato le stesse coprono il 28,9% del mercato. Le plug-in mantengono il 5,2% di quota (4,6% negli 11 mesi) e le BEV segnano il 6,5% sul totale rispetto al 4,4% del cumulato.

Le aree geografiche mostrano un allineamento tra Nord Ovest e Nord Est (rispettivamente al 29,5% e 29,4% del totale), con una revisione al ribasso - rispetto al cumulato - per la quota di questa ultima (che senza il contributo del noleggio scenderebbe al 22,7%). Cresce l’area centrale, al 23,1%, il Sud e le Isole (all’11,8% e 6,2% del totale).

Scendono del 10% sia nel mese sia nel cumulato le emissioni medie di CO2 delle nuove immatricolazioni, a 114,9 g/Km a novembre rispetto ai 127,7 g/Km dello stesso mese 2020. Nei primi 11 mesi le emissioni si posizionano a 120,8 g/Km (134,2 g/Km nello stesso periodo 2020).

Tag: unrae, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trasporto passeggeri, MIMS: 70mln di euro per il 2022

70 milioni per il settore trasporti per fronteggiare l'aumento eccezionale del prezzo dei carburanti. È quanto prevede il Decreto Aiuti approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in...

Trasporto pubblico locale: prosegue il piano del Mims per l’ammodernamento degli autobus

L’agenda europea per la transizione ecologica impone a governi e amministrazione locali un calendario serrato verso gli obiettivi di decarbonizzazione e progressiva riduzione dell’impatto...

Approvato il decreto Mims: nuove misure per infrastrutture e trasporti più efficienti e sostenibili

Migliorare il sistema infrastrutturale e la qualità dei servizi di mobilità per rispondere in modo innovativo alle esigenze delle persone, delle imprese e dell’ambiente.  Il...

Garantire sicurezza e continuità di strade e infrastrutture: accordo MIMS-ENEA-INGV

Mettere in campo le tecnologie più avanzate per rafforzare la sicurezza di strade e ferrovie del nostro Paese e garantire la continuità delle infrastrutture nazionali e dei servizi di...

Dal Cipess via libera a investimenti per 23mld: tra i progetti anche il potenziamento della linea adriatica

''Con il solo contratto di Programma Rfi sblocchiamo investimenti da qui al '26 per oltre 23 miliardi di euro con l'obiettivo di garantire al Paese rilancio, lavoro, mobilità sostenibile e...

MIMS: dalla Conferenza Unificata via libera al Piano della Mobilità Ciclistica

Il Piano Generale della Mobilità Ciclistica 2022-2024 predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) è frutto di un dialogo costante con gli...

Fondo 500mln autotrasporto: ecco come richiedere il credito d'imposta

Pubblicato sul sito del MIMS il Decreto della Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto che definisce le modalità di erogazione del fondo da 496 milioni di euro...

Patenti: permesso di guida provvisorio, i casi in cui non può essere rilasciato

Il Ministero dell’Interno e il Ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili hanno fornito chiarimenti in merito alla possibilità di ottenere il rilascio del permesso...