Il mercato europeo dell'auto apre il 2021 con un calo del 25,7%

CONDIVIDI

mercoledì 17 febbraio 2021

Non ci sono buone notizie per il mercato automotive europeo di inizio 2021.

Secondo i dati diffusi da Acea e comunicati in Italia da Anfia, infatti, l’insieme dei Paesi dell’Unione europea allargata all’EFTA e al Regno Unito ha perso in media, a gennaio 2021, il 25,7% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, con 842.835 unità immatricolate.

Nel mese, tutti i mercati dell’area UE-EFTA-UK hanno avuto una contrazione a 2 cifre, ad esclusione della Svezia (+22,5%), della Norvegia (+7,7%) e della Francia, in calo del 5,8%. Tutti e quattro gli altri maggiori mercati europei (includendo UK), che pesano per il 66,7% del totale immatricolato, calano, con la performance peggiore per la Spagna (-51,5%), seguita da UK (-39,5%) e dalla Germania (-31,1%), mentre l’Italia chiude a -14%.

Il mercato italiano dell'auto ha perso a gennaio il 14%

In Italia, le immatricolazioni totalizzate a gennaio si attestano a 134.001 unità (-14%). Analizzando il mercato per alimentazione, a gennaio 2021 prosegue il calo delle alimentazioni tradizionali: le auto nuove diesel registrano un calo del 31,2% rispetto a
gennaio 2020, con una quota di mercato del 26,6%, mentre le auto a benzina diminuiscono del 33,3% (36,2% di quota). Le immatricolazioni delle vetture ad alimentazione alternativa crescono nel mese del 59%, con una quota del 37,2%, come sintesi di un sensibile calo delle autovetture alimentate a gas (-20,7%) e di una forte crescita delle vetture elettrificate (+128% le ibride non ricaricabili e +90% elettriche e PHEV). Tra i major market europei, l’Italia è quello con la quota più alta di vendite di auto diesel, di auto ibride non ricaricabili e di auto a gas rispetto al proprio mercato.

Il mercato dell'auto in Spagna crolla: a gennaio -51,5%

La Spagna totalizza 41.966 immatricolazioni nel mese di gennaio (-51,5%). Per quanto riguarda le alimentazioni, a gennaio continuano a calare le immatricolazioni di auto diesel (-55,5% con il 25,4% di quota) e benzina (-58,4% con il 46,2% di quota). Nel mese sono state immatricolate 11.912 autovetture ad alimentazione alternativa, che valgono il 28,4% del totale immatricolato; nel dettaglio le elettriche pure (comprese le extended-range) detengono una quota dell’1,2%, le ibride tradizionali del 21,6% e le ibride plug-in del 3,4%, mentre le vetture a GPL e metano valgono il 2,2% del mercato.

La Francia gestisce la crisi: mercato automotive a -5,8%

In Francia, a gennaio, si registrano 126.380 nuove immatricolazioni, con una flessione del 5,8% rispetto a gennaio 2020. Ancora segno negativo per le autovetture a benzina, in flessione del 13,5% nel mese (44,8% di quota), e per le vetture diesel, -24,8% (25,3% di quota). Crescono, invece, del 53% le alimentazioni alternative, che rappresentano il 29,9% del totale immatricolato; nel dettaglio, le elettriche detengono una quota del 5,1%, le ibride tradizionali del 15,9% e le ibride plug-in del 6,5%, mentre le auto a GPL e metano valgono il 2,4% del mercato.

Il mercato tedesco dell'auto incassa una flessione a doppia cifra: - 31,1% a gennaio

In Germania sono state immatricolate a gennaio 169.754 unità (-31,1%). Continua la decrescita del mercato delle autovetture a benzina (-50,3% e 37,1% di quota) e diesel (-44,8% e 26,1% di quota), mentre aumentano le immatricolazioni di auto elettriche (+117,8%), che rappresentano il 9,6% del mercato, e ibride (+47,5%), con il 27% di quota. Tra le ibride, in forte crescita le ricaricabili, +138,3%, che, da sole, valgono il 12,1% del mercato.

Automotive in Uk: a gennaio peggior apertura dell'anno dal 1970

Il Regno Unito a gennaio totalizza 90.249 autovetture (-39,5%), la peggior apertura d’anno dal 1970 a causa della chiusura delle concessionarie imposta dal lockdown nazionale previsto fino a marzo. Secondo il tipo di alimentazione, a gennaio le auto diesel calano del 62,1%, con una quota ridotta al 12,3%, mentre le vendite di auto a benzina si riducono del 50,6%, con il 49,8% di quota. Le alimentazioni alternative valgono il 37,9% del mercato. Nel dettaglio: le auto BEV rappresentano il 6,9% del mercato e crescono in volumi del 54,4%, le ibride ricaricabili registrano un +28%, con una quota di mercato del 6,8%, le mild-hybrid diesel chiudono a +26,5% (6,9% di quota), le mild-hybrid a benzina +40,2% (9,8% di quota), e le full-hybrid -23,9% (7,6% di quota). Nel complesso, le ibride tradizionali rappresentano il 24,2% del totale immatricolato.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Auto, Anfia: il mercato a febbraio perde il 12,3%. Elettrificate in controtendenza

Sul fronte auto, il febbraio appena passato è stato il peggiore degli ultimi sei anni: è quel che ha messo in evidenza Anfia analizzando il mercato dell’auto relativo a febbraio...

Peugeot: la 208 e il 2008 sono le auto più amate dalle donne

Il 2008 e la 208 di Peugeot hanno fatto breccia nel cuore delle automobiliste. Lo sostiene la giuria del Women’s World Car of the Year, composta da 50 giornaliste donne del settore...

Mercato Aftermarket: flessione a due cifre nel 2020 (-14,4%)

Il fatturato aftermarket registra una flessione del 14,4% nel 2020 rispetto all’anno precedente, che aveva chiuso a +1,6%.Al pesante calo a doppia cifra del primo (-12,4%) e, soprattutto, del...

Auto: nei prossimi 5 anni Audi lancerà 25 modelli elettrificati

In occasione dei Campionati Mondiali di Sci 2021 Cortina D’Ampezzo è diventata un luogo privilegiato di discussione e sperimentazione sul tema della mobilità. Anche Audi ha deciso...

Skoda: la nuova versione Sportline della ENYAQ iV

Alla gamma elettrica ENYAQ di Skoda si aggiunge anche un modello decisamente sportivo, la Skoda ENYAQ Sportline iV. Tre le opzioni di propulsione: il motore elettrico della Sportline iV 60 aziona le...

Turchia: nel 2020 4,6 miliardi di investimenti dall’estero. Italia primo investitore

Nel periodo gennaio-novembre 2020, la Turchia ha registrato 4,6 miliardi di dollari di investimenti dall’estero. La stima è del ministero del Commercio e della Banca centrale del...

Skoda: prime anticipazioni sulla nuova versione di Fabia

In primavera arriverà in casa Skoda la nuova Fabia e, nell’attesa, il marchio ceco ne anticipa qualche dettaglio. Le caratteristiche della nuova versione di Skoda Fabia Le proporzioni...

Anfia: il mercato dell'auto di gennaio perde il 14%

Il 2021 non è iniziato in modo positivo per il mercato dell’auto. Nel confronto con gennaio 2019, il primo mese dell’anno nuovo ha infatti perso il 14%: è quanto messo in...