Automotive: crescita a due cifre a ottobre 2020 (+14,5%)

CONDIVIDI

venerdì 11 dicembre 2020

A ottobre 2020, secondo i dati Istat, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra un aumento tendenziale del 14,5%, mentre chiude i primi dieci mesi del 2020 a -26,4%. Guardando ai singoli comparti produttivi del settore, ad ottobre 2020 l’indice della fabbricazione di autoveicoli (codice Ateco 29.1) registra la quarta variazione positiva consecutiva su base annua, +39,5%, mentre diminuisce del 21,9% nel cumulato 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019; quello della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (codice Ateco 29.2) resta in flessione a doppia cifra sia nel mese (-21%) che nel cumulato (-29,5%), e quello della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori cresce del 2,1% nel mese e cala del 30,5% nel cumulato.

Secondo i dati preliminari di ANFIA, la produzione domestica di autovetture in Italia prosegue sulla strada del recupero iniziato a partire dallo scorso luglio, registrando, ad ottobre 2020, un deciso incremento del 55%, che porta la flessione tendenziale nel progressivo 2020 a -27%.

Il comparto produttivo automotive si colloca nel contesto di una produzione industriale italiana complessiva nuovamente in calo a livello tendenziale: ad ottobre 2020, infatti, l’indice della produzione industriale nel suo complesso chiude a -2,1% e risulta in flessione del 12,9% nei primi dieci mesi dell’anno.

Gli ordinativi totali dell’industria in senso stretto (escluso il comparto Costruzioni), presentano un incremento tendenziale del 3,2% a settembre (ultimo dato disponibile) con variazioni positive su entrambi i mercati (+5,1% la componente interna e +0,4% la componente estera).
Nei primi nove mesi del 2020, la diminuzione tendenziale è del 14,4% (-14,6% la componente interna e -14,2% la componente estera). Il fatturato dell’industria in senso stretto (escluso il comparto Costruzioni) risulta in flessione dell’1,6% nel mese (-1,7% sul mercato interno e -1,4% sui mercati esteri) e chiude a -14,5% il periodo gennaio-settembre 2020 (-14,7% il mercato interno e -13,9% il mercato estero).
Per il settore automotive nel suo complesso, gli ordinativi registrano un aumento tendenziale del 25,3% a settembre, grazie ad una crescita a doppia cifra sia della
componente interna (+30,1%), che della componente estera (+19,3%). Nei primi nove mesi del 2020 gli ordinativi calano del 20,5%, con una componente interna in ribasso del 18,9% (-22,3% i mercati esteri).

Per le parti e accessori per autoveicoli e loro motori, gli ordinativi registrano un incremento a doppia cifra del 18,8% a settembre (+17,9% per il mercato interno, +19,5% per il mercato estero), e una flessione del 20,8% nel cumulato (-23,7% mercato interno e -18,3% mercato estero).

A settembre 2020 (ultimo dato disponibile), inoltre, l’export di autoveicoli dall’Italia vale 2,04 miliardi di Euro, il 6% in più rispetto allo stesso mese del 2019, pari al 5% del totale esportato, mentre l’import vale 2,39 miliardi di Euro (-13,5%) e il 7% del totale importato in Italia. Gli USA rappresentano, in valore, il primo Paese di destinazione dell’export di autoveicoli per l’Italia, con una quota del 17,5%, seguiti da Germania e Francia, con quote attorno al 15%.
Nei primi nove mesi del 2020, l’export di autoveicoli vale 12,3 miliardi di Euro, in calo del 20%, mentre l’import ammonta a 16,1 miliardi di euro, in diminuzione del 34%. Il saldo negativo ammonta così a 3,7 miliardi di euro.
Il fatturato del settore automotive nel suo complesso, infine, presenta una variazione positiva del 7,8% a settembre (+11,4% il fatturato interno e +2,7% quello estero). Nei primi nove mesi del 2020, il fatturato cala del 25,2% (-26,9% il fatturato interno e -22,9% quello estero).
Infine, il fatturato delle parti e accessori per autoveicoli e loro motori presenta un incremento dell’11,2% nel mese di settembre, (+17,2% la componente interna e +6% la componente estera). Nei primi nove mesi del 2020 l’indice del fatturato registra una flessione del 22,7%, con una componente interna in diminuzione del 25,4% (-20,4% il fatturato estero).

Tag: automotive, istat

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Istanbul: aperto il primo centro TOGG Experience

TOGG, il primo marchio turco di automobili completamente elettriche, ha inaugurato il Togg experience center ad Istanbul, dove i cittadini avranno la possibilità di conoscere il  modello...

Turchia: la produzione automobilistica supera il milione di veicoli  in dieci mesi

Secondo dati recenti dell' Associazione dei Produttori Automobilistici (OSD), la produzione delle case automobilistiche turche è aumentata del 4,6% nei primi dieci mesi dell’anno...

Il futuro dei motori endotermici al centro dell'evento digitale Automotive Business Summit

Infrastrutture e innovazione digitale per la mobilità, evoluzione del settore delle flotte aziendali e nuova mobilità per la distribuzione merci dell’ultimo miglio. Sono questi i...

Anfia: 2021 in ripresa per l'automotive ma le imprese cercano soluzioni al caro energia

Sono oltre 2.200 le imprese della filiera italiana della componentistica, con un fatturato in netta ripresa nel 2021 (+16,7%) e un’apertura sempre più marcata verso powertrain elettrici...

DR Automobiles Groupe: Andrea Mancini nuovo Chief Sales Officer di Sportequipe e ICKX

I nuovi brand Sportequipe e ICKX di DR Automobiles Groupe, prossimi al debutto sul mercato, hanno un nuovo Chief Sales Officer: Andrea Mancini. Mancini si occuperà dell’intera struttura...

Manutenzione auto: Midas apre la prima officina in Emilia Romagna

La rete internazionale di officine meccaniche Midas, specializzate nella manutenzione auto multimarca, sbarca in Emilia Romagna e apre la prima officina in regione a Calerno, frazione di...

Gruppo Koelliker: Chiara Garbuglia è la nuova PR Manager

Si amplia la squadra Koelliker, società attiva nell’importazione e vendita di automobili. Chiara Garbuglia entra in qualità di PR Manager del Gruppo con la responsabilità...

Mercato automotive, cala anche l'usato: -12,6% nei primi sette mesi del 2022

Se il 2021 era stato l’anno d’oro del mercato delle auto usate, non si può dire di certo lo stesso per il 2022. Secondo i dati diffusi da Unrae, infatti, nei primi sette mesi del...