Anfia: ad agosto in calo la produzione dell’industria auto. Segno positivo per i primi otto mesi

CONDIVIDI

martedì 12 ottobre 2021

Se nei primi otto mesi del 2021 complessivamente la produzione dell’industria automotive nel nostro Paese registra numeri in aumento, nel mese di agosto riporta invece segno negativo.
Secondo i dati preliminari di Anfia, la produzione domestica di autovetture risulta in calo del 65,5% nel mese di agosto, ma in crescita del 38,8% nei primi otto mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020. A confronto con il 2019, le autovetture prodotte risultano in calo del 35,6% ad agosto e del 22,1% nel cumulato 2021.

Guardando ai singoli comparti produttivi del settore, l’indice della fabbricazione di autoveicoli registra una flessione del 37,4% ad agosto 2021 e un incremento del 42,9% nei primi otto mesi del 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020; quello della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi aumenta dell’8,8% nel mese e del 32,9% nel cumulato, e quello della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori3 cresce del 28,6% ad agosto e del 49,3% nel periodo gennaio-agosto 2021.

Anfia: sulla contrazione della produzione pesano l'esaurimento dell'Ecobonus e crisi dei semiconduttori

“Il trend di crescita della produzione automotive italiana iniziato a marzo 2021 si interrompe ad agosto, quando l’indice segna una variazione tendenziale negativa dell’1,8% rispetto ad agosto 2020, che aveva chiuso in calo a doppia cifra (-14,4%) – sottolinea Gianmarco Giorda, direttore di Anfia –. Per il secondo mese consecutivo, l’indice della fabbricazione di autoveicoli registra una flessione tendenziale, ad agosto del 37,4%, quindi decisamente più pesante rispetto a quella di luglio (-7,4%).  Sulla contrazione dell’ottavo mese dell’anno, oltre al fattore stagionale caratteristico dei mesi estivi, ha influito l’esaurirsi delle risorse del fondo Ecobonus per l’acquisto di autovetture con emissioni da 0 a 60 g/km di CO2, e quindi anche l’effetto ‘attesa’ per i nuovi incentivi, visto che entrambi hanno pesato negativamente sulla domanda. Continua a incidere anche la crisi dei semiconduttori, ancora lontana da una normalizzazione delle forniture, responsabile di rallentamenti e blocchi nella produzione e ritardi nelle consegne delle nuove auto”.

A gennaio-giugno 2021 (ultimo dato disponibile), l’export di autoveicoli (autovetture e veicoli industriali nuovi) dall’Italia vale 8,62 miliardi di euro, mentre l’import vale 13,95 miliardi. La Germania rappresenta, in valore, il primo Paese di destinazione dell’export di autoveicoli dall’Italia, con una quota del 16,2%, seguita da Francia (15,8%) e Stati Uniti (14,5%).
Nello stesso periodo, l’export della componentistica automotive vale 11,45 miliardi di euro, con un saldo positivo di 3,06 miliardi di Euro.
Il fatturato del settore automotive nel suo complesso, invece, presenta una variazione negativa dell’1,3% a luglio (ultimo dato disponibile), con una componente interna in crescita dello 0,8% (-4,1% la componente estera). Nel cumulato gennaio-luglio 2021, il fatturato aumenta del 49,3% (+62,6% il fatturato interno e +33,5% quello estero).

 

 

Tag: automotive

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Italia-Turchia, scambi in crescita: intervista esclusiva con l’ambasciatore Ömer Gücük

Con uno scenario economico dinamico, settori storici forti e ben avviati come il manifatturiero affiancati da realtà più innovative legate al mondo dell’automotive e alla...

Turchia: premiati i campioni dell’esportazione, industria automobilistica in cima alla classifica

Si è svolta lo scorso 18 settembre la cerimonia di premiazione degli Export Champions dell'Assemblea degli esportatori turchi (TIM), durante la quale il presidente Recep Tayyip Erdoğan ha...

Focus Anfia: i dati del mercato auto a settembre

A settembre 2021 in Italia sono state immatricolate 105.182 nuove autovetture, in calo del 32,7% rispetto a quelle di settembre 2020. Nei primi nove mesi del 2021, le immatricolazioni sono aumentate...

Turchia: i fattori alla base di una crescita economica robusta

La Turchia ha un'economia robusta che si è rilevata resiliente durante la pandemia, con tassi di crescita di 1,8 subito dopo Cina e Irlanda. Nel 2020 si è posizionata all'11^ posto a...

Automotive: viaggio nei laboratori all'avanguardia della Turchia

Prosegue il tour riservato a una delegazione di giornalisti italiani promosso dall'Ufficio per gli Investimenti della Repubblica di Turchia (ne avevamo parlato qui). Nel secondo giorno i lavori si...

Auto: Pechino terreno di collaudo per i veicoli a guida autonoma

Una delle sfide dell’automotive, affiancata di certo a quella elettrica, è quella legata alla tecnologia e alla connettività. Ad oggi la stragrande maggioranza delle auto in...

Automotive: in Turchia una roadmap dinamica che punta all’elettrificazione

"Il settore automotive entro il prossimo decennio con l'elettrificazione, la guida autonoma e le auto connesse affronterà una grande trasformazione". Lo ha detto Mehmet Fatih Kaci...

Acquisti auto: italiani confusi su incentivi ma sempre più orientati verso motorizzazioni sostenibili

L’incertezza dello scenario economico spinge gli italiani a rinviare l’acquisto dell’auto: solo il 12% si dice pronto a farlo già nei prossimi mesi. Cresce significativamente...