Fondazione Ania e Arma dei Carabinieri: una sinergia per la sicurezza stradale

giovedì 15 marzo 2012 20:13:06
La Fondazione Ania e l’Arma dei Carabinieri hanno presentato oggi la campagna “Caserme aperte alla sicurezza stradale”, un tour itinerante nelle caserme, dedicato agli studenti delle scuole medie superiori.La parola d’ordine è “sinergia” come ha dichiarato Umberto Guidoni, Segretario generale della Fondazione Ania. “Per la Fondazione è motivo di orgoglio la collaborazione con l’Arma dei Carabinieri, grazie alla quale contiamo di creare una maggiore consapevolezza nei giovani neopatentati. Grazie ai fondi messi in campo dalla fondazione e alla profonda fiducia e senso di vicinanza di cui gode l’Arma, vogliamo che i giovani, soprattutto quelli nella fascia di età compresa tra i 18 ed i 25 anni, abbiano la possibilità di frequentare corsi di guida sicura e soprattutto che comprendano l’importanza del rispetto delle regole della strada. Da studi Istat emerge infatti che la maggior parte dei giovani che hanno incidenti attribuisce la responsabilità a cause indipendenti da se, mentre le verifiche effettuate confermano che le cause principali dell’incidentalità giovanile è causata da alcol e droga. Nonostante dalla sua Fondazione otto anni fa, l’incidentalità si sia ridotta del 33% , siamo ancora lontani dalla mortalità zero, saremo soddisfatti se anche solo saremo riusciti a salvare una vita”ha concluso Guidoni. L’Arma dei Carabinieri è presente in modo capillare sulle strade e, il tema della sicurezza è particolarmente a cuore all’Arma. La formazione e la cultura del rispetto delle regole è uno strumento fondamentale, oltre ai controlli e alle sanzioni, per prevenire il più possibile l’incidentalità, ha sottolineato il Colnnello Maurizio Detalmo Mezzavilla, Comandante Povinciale di Roma.

I dati sulla mortalità giovanile
Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte tra i giovani, ogni giorno un ragazzo tra i 15 e i 20 anni perde la vita sulle nostre strade. Solo nel 2010 ci sono state 317 vittime e 38235 feriti tra gli adolescenti.  Una “strage a puntate”, su 4090 decessi il 9% sono giovani, la maggior parte delle vittime si registra tra i conducenti di ciclomotori e autovetture 234 ragazzi e 110 tra i giovani che hanno meno di 30 anni, tra i trasportati  e in minima parte tra i pedoni, 18 adolescenti.Negli ultimi 10 anni sono 55000 le vittime della strada, come se un intera cittadina sparisse nel nulla.

L’iniziativa “Caserme aperte alla sicurezza stradale
L’iniziativa, che prende il via oggi 15 marzo 2012, a Roma, proseguirà, con corsi itineranti, a Campobasso Benevento, Reggio Calabria e Firenze, ha lo scopo di formare studenti delle classi quarte e quinte superiori, che si apprestano a conseguire la patente “B”. Attraverso lezioni di guida teorica di sicurezza stradale legate ai rischi della velocità e dell’alcol, e prove su simulatori di guida allo scopo di sensibilizzarli al rispetto delle regole stradali, i giovani delle città campione avranno la possibilità di essere formati in modo professionale alla sicurezza stradale.Ai più giovani, che devono conseguire l’esame per il patentino per il ciclomotore, sarà dedicato l’Ania Campus, un circuito appositamente allestito all’interno delle Caserme in cui potranno ricevere lezioni di guida sicura da istruttori professionisti.
Rossella Smiraglia
© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Auto

Altri articoli della stessa categoria

Mercato auto italiano, Anfia: a giugno -23,1% di immatricolazioni

giovedì 2 luglio 2020 11:35:54
Continua il calo delle immatricolazioni di autovetture. A giugno il mercato italiano dell’auto totalizza 132.457 immatricolazioni, ovvero il 23,1% in...

Volkswagen: la fabbrica di Zwickau produrrà solo auto elettriche

martedì 30 giugno 2020 13:57:02
D’ora in poi, a Zwickau saranno costruiti solo modelli elettrici della Volskwagen e, in futuro, anche delle marche Audi e SEAT. Nella Hall 6, dove la...

Per il post-Covid cresce la propensione all’utilizzo dell’auto, di proprietà o a noleggio

martedì 30 giugno 2020 15:59:46
Anche a giugno l’auto si conferma il principale strumento di mobilità degli italiani. Permane la diffidenza verso i mezzi pubblici. Complice anche...

Manutenzione e riparazione auto: nel 2019 in Italia spesi 33,4 miliardi

giovedì 25 giugno 2020 15:16:09
Nel 2019 gli automobilisti italiani hanno speso 33,4 miliardi di euro per la manutenzione e la riparazione delle loro autovetture, +4,1% rispetto al 2018. Il...

Volkswagen, di nuovo operative tutte le fabbriche

mercoledì 24 giugno 2020 10:41:59
Riparte la produzione in casa Volkswagen. Operativi tutti i 16 stabilimenti della marca a livello mondiale, seppure a ritmi differenti: in media, la...