Dall’Italia al Kazakhstan: nuovo volo diretto da Milano ad Almaty

martedì 5 luglio 2022

Ha frequenza bisettimanale il nuovo collegamento tra l’Italia e il Kazakhstan operato da Neos. La compagnia prevede di trasportare 60.000 passeggeri nel primo anno avviando tra i due Paesi una collaborazione con risvolti positivi su business e flussi turistici.

Si viaggia da Almaty a Milano Malpensa il venerdì e la domenica. Un progetto nato in piena pandemia e che ha visto la luce a inizio giugno, registrando già un’ottima risposta da parte del mercato, soprattutto kazako. L’obiettivo – spiega la compagnia – è avviare un traffico business e turistico che possa favorire i rapporti tra i due Paesi e aprire la strada a nuove collaborazioni proficue.

Il Kazakhstan ha infatti un interessante potenziale economico, con una grande disponibilità di carbone, uranio, cotone, rame e si trova al dodicesimo posto per riserve di petrolio. Sede di molteplici aziende italiane in campo energetico, e non solo, sta vivendo un momento decisivo per il suo sviluppo grazie alle riforme che sta apportando in campo politico, sociale e istituzionale. Un graduale cammino di avvicinamento all’Occidente, rafforzato dalla presa di distanza dalla linea russa e dall’esortazione alla pace rispetto alla guerra in Ucraina.

Le analisi realizzate da Neos insieme a Kazakh Tourism, al Comune di Almaty, all’Ambasciata kazaka a Roma, hanno mostrato un forte interesse da parte del popolo kazako verso l’Italia, finora sfavorita nel ranking degli arrivi per via della mancanza di un volo diretto tra i due Paesi.

“Avere un volo diretto rafforza i rapporti bilaterali a tutti i livelli – dichiara Marco Alberti, ambasciatore italiano in Kazakhstan –. Grazie a Neos per aver scommesso sulla rotta Milano-Almaty-Milano, che connette Italia e Kazakhstan. Siamo felici di aver contribuito a questa iniziativa, espressione di una vera collaborazione pubblico-privato. Espressione della nostra volontà di celebrare 30 anni di relazioni diplomatiche e guardando ai prossimi 30”.

Neos ha destinato alla tratta Milano-Almaty uno dei suoi sei Boeing 787-9 Dreamliner da 344 posti, assicurando massimo comfort agli ospiti, un target principalmente alto spendente interessato a città d’arte, shopping e mete estive. A tal proposito, Neos ha anche stretto delle collaborazioni con Fun&Sun, tour operator kazako per la creazione di pacchetti turistici e con McArthurGlen Italia per offrire buoni acquisto ai turisti che si recano all’outlet di Serravalle.

In prospettiva c’è l’implementazione di ulteriori accordi con la compagnia aerea di bandiera locale per realizzare voli in connessione sia verso l’Asia, sia incoming verso l’Italia: un progetto ambizioso su cui Neos lavorerà nei prossimi mesi.

“L’avvio della tratta Milano-Almaty è per noi una grande soddisfazione – commenta Carlo Stradiotti amministratore delegato di Neos –. Una opportunità di crescita per il nostro business, per l’aeroporto di Malpensa e SEA, nonché una leva per consolidare i rapporti fra Italia e Kazakhstan. Con questa nuova rotta, iniziamo a strutturare i flussi tra i due Paesi e a proporre un’esperienza di volo di qualità, interamente Italian style, sicura e su aeromobili di ultima generazione. Siamo sicuri che sarà un prodotto apprezzato e che darà la possibilità di godere di un collegamento comodo, veloce e funzionale per raggiungere l’Italia e l’Europa”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata