Acea: a marzo 2022 mercato europeo dei veicoli commerciali ancora in calo (-24,9%)

mercoledì 27 aprile 2022

Mercato Ue dei veicoli commerciali ancora in negativo. Secondo i dati dell'ACEA, a marzo 2022, le immatricolazioni confemrano il ribasso, con il nono calo mensile consecutivo: un pesante -24,9% superiore persino a quelli registrati nei primi due mesi dell'anno.

Ad eccezione di Romania e Cipro (+11,2% e +1,6% rispettivamente), tutti i mercati comunitari hanno registrato cali, compresi i quattro principali: la riduzione più forte per il mese passato è stata registrata in Spagna (-41,2%), seguita da Francia (-25,9%), Germania (-19,6%) e Italia (-9,7%).

Netto calo dei mezzi sotto le 3,5 tonnellate

I dati del primo trimestre del 2022 mostrano un calo delle nuove immatricolazioni di veicoli commerciali del 18,1%, per un totale di 411.097 unità. Ecco i dati dei quattro mercati chiave: Spagna -30,3% nel primo trimestre, Francia -21,9%, Germania -11,6% e Italia -4,8%.

Netto il calo dei mezzi sotto le 3,5 tonnellate con immatricolazioni di nuovi furgoni scese a marzo del 28,7%, raggiungendo 122.818 unità con il mercato spagnolo quasi dimezzato (-46,5%), mentre l'Italia argina i danni a -10,7%. Da gennaio a marzo, le vendite di veicoli commerciali leggeri nell'UE sono diminuite del -21,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, per un totale di 329.606 unità. Anche qui in Spagna il calo più forte (-35,7%) e in Italia il più basso (-5,3%).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata