Auto: nel 2030 le vetture elettriche rappresenteranno il 50% della domanda

martedì 22 febbraio 2022

Nel 2030 le auto elettriche costituiranno il 50% della domanda totale. È questo il dato principale che emerge dal report "La mobilità elettrica: inevitabile o no? Analisi dal punto di vista dei consumatori", realizzato Motus-E e Quintegia, con il sostegno della Fondazione Europea per il Clima, su dati acquisiti da Element Energy, su commissione della Platform for Electromobility, ente europeo per la promozione e facilitazione di politiche a supporto dello sviluppo della mobilità elettrica.

Secondo lo studio la domanda di auto elettriche, infatti, arriverà a superare quella di ogni altro tipo di alimentazione entro il 2025, nel 2030 rappresenterà il 50% della domanda totale e nel 2050 quasi l'80%.

Elettrico: sì, ma con qualche riserva

Il report, che riporta l'opinione di 14.052 consumatori di Germania, Regno Unito, Francia, Italia (campione di 2.004), Spagna e Polonia, sottolinea che a frenare l'acquisto è il prezzo che dovrebbe pareggiare quello delle vetture a combustione nel 2030 per i modelli dei segmenti più bassi. Secondo il report altre alimentazioni, come l'idrogeno, a oggi non rappresentano una valida alternativa ai veicoli elettrici a batteria. A sorpresa, lo studio evidenzia che la rete di ricarica pubblica, da sola, non influenza la domanda di auto elettriche. Secondo il report, infatti, la domanda di auto elettriche non aumenterebbe in maniera significativa se tutti i consumatori avessero libero accesso alla ricarica pubblica e domestica.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata