Ferrovia Palermo-Catania: Webuild, completato il varo del viadotto Buttaceto

giovedì 3 febbraio 2022

Completati i lavori di varo di una nuova infrastruttura simbolo della mobilità sostenibile nel Sud Italia: il Viadotto Buttaceto, imponente struttura metallica che permetterà al treno della linea ferroviaria Palermo-Catania di superare l’omonimo torrente.

L’opera è parte della linea che collegherà in meno di due ore Palermo e Catania, il più importante progetto infrastrutturale in costruzione nell’isola.
Il Viadotto Buttaceto si presenta come una imponente struttura metallica lunga circa 62 metri per un peso di 750 tonnellate, l’equivalente di 4 jet Boeing 747.

Il viadotto riveste una posizione fondamentale nel percorso ferroviario della linea Palermo Catania, che si estenderà in totale per oltre 37km e una volta completato con le diverse tratte permetterà di collegare le due città ad una velocità massima di 200km/orari. Un progetto che cambierà la mobilità dell’isola, insieme agli altri progetti ferroviari che si stanno realizzando, tra cui due tratte in costruzione, le tratte Fiumefreddo-Taormina e Taormina-Letojanni, della linea alta capacità Messina-Catania.

La nuova tratta Bicocca-Catenanuova, realizzata da Webuild per conto di RFIRete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), vede oggi al lavoro oltre 300 fornitori diretti, più della metà locali, e circa 400 persone (dipendenti diretti e indiretti).

Risparmio di tempi e materiali con la complessa procedura di “punta”

La struttura è stata assemblata in cantiere e successivamente portata nella posizione prevista da progetto mediante una procedura complessa, detta di “punta”, che utilizza vere e proprie slitte di varo, garantendo una riduzione dei tempi di esecuzione e un risparmio nei materiali impiegati. Con questa tecnica, grazie all’utilizzo di pistoni idraulici, l’impalcato scivola su travi in cemento armato e selle metalliche, avanzando di circa 20 metri al giorno, fino alla posizione attesa.

L’operazione di varo si è conclusa in questi giorni, con l’arrivo dell’impalcato nella posizione definitiva di progetto, a circa 10 metri di altezza dal suolo. Nei prossimi giorni, saranno completate le operazioni di finitura e smontaggio delle strutture temporanee di varo, così da rendere l’impalcato predisposto per accogliere, nei prossimi mesi e una volta completato, i lavori di armamento e trazione elettrica della nuova linea ferroviaria.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata