Enav prima azienda italiana del settore del trasporto aereo ad entrare nel Science Based Target initiative

venerdì 14 gennaio 2022

Enav, la società che gestisce il traffico aereo civile in Italia, ha ottenuto la certificazione da parte di Science Based Target initiative (SBTi), l'iniziativa nata con l’intento di verificare che le strategie e le Climate Action definite dalle aziende siano in linea con i target scientifici per la lotta al cambiamento climatico.

I science-based target sono obiettivi di riduzione delle emissioni GHGs (Greenhouse Gas) la cui ambizione è in linea con il livello di decarbonizzazione richiesto per mantenere l'aumento della temperatura globale al di sotto dei 1,5°C, come descritto nel Fifth Assessment Report dell'Intergovernal Panel on Climate Change (IPCC), e nell'Accordo sul Clima di Parigi.

Nel settore Air Transportation – Airport Services, Enav è la prima azienda italiana ad ottenere il prestigioso riconoscimento mentre, nel mondo, sono soltanto sette le società del settore che hanno presentato target in linea con gli obiettivi definiti da SBTi.

“Essere stati accreditati dallo Science Based Target initiative, prima azienda italiana nel settore Air Transportation – Airport Services ad ottenerlo, rappresenta per Enav un punto di partenza e non di arrivo, una conferma importante sul percorso intrapreso – ha commentato Paolo Simioni, amministratore delegato della società -. Enav ha adottato da tempo un nuovo approccio di grande sensibilità verso le tematiche ambientali e, più in generale, adeguato il proprio modo di essere azienda. Stiamo progressivamente cambiando pelle, per garantire un utilizzo del cielo sostenibile nel lungo periodo, a beneficio delle future generazioni”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata