Carenza semiconduttori, la filiera automotive chiede di prorogare le scadenze per il credito d'imposta beni strumentali

martedì 26 ottobre 2021

La grave carenza su scala globale di materie prime – in particolare di semiconduttori – sta incidendo anche sulle consegne dei veicoli industriali, beni strumentali d’impresa per il mondo del trasporto merci.

La crisi sta generando ritardi di molti mesi dei tempi di produzione e consegna dei beni ordinati e sta coinvolgendo anche i beni strumentali oggetto della misura prevista dalla legge 178/20 che supporta gli investimenti con un credito d’Imposta al 10% (ex-Superammortamento".

Per questa ragione l’intera filiera associativa dell'automotive, della logistica e dell'autotrasportoAnfia, Anita, Federauto, Unatras e Unrae - si  è mobilitata per chiedere ai ministeri competenti di prevedere un intervento immediato di proroga delle scadenze di almeno sei mesi, per non penalizzare le imprese di autotrasporto che, anche grazie a tali sgravi, hanno fatto investimenti sostenibili di rinnovo del parco mezzi.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata