Sardegna: sulla continuità territoriale aerea interviene il Mims

mercoledì 15 settembre 2021

La continuità territoriale aerea da e per la Sardegna sarà garantita: è quanto assicurato dal ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili.

Dopo la cessazione delle attività di Alitalia che partirà dal prossimo 15 ottobre, il titolare del Mims Enrico Giovannini ha firmato il decreto che stabilisce il regime per garantire che i servizi ‘onerati’, ossia di continuità territoriale disposti dallo Stato qualora il libero mercato non li assicuri (rotte da Cagliari, Olbia e Alghero, verso Roma Fiumicino e Milano Linate), possano proseguire anche dopo il 15 ottobre. Nelle more della definizione di un nuovo progetto di servizi onerati, la Regione Sardegna può attivare immediatamente la selezione, con rito abbreviato, del vettore cui affidare per i prossimi sette mesi i voli da e per l’isola.

Sardegna: rito abbreviato per affidamento voli

Infatti, d’intesa con la Commissione europea, sono stati ravvisati nella cessazione delle attività di Alitalia gli estremi della “improvvisa interruzione del servizio” che legittima la procedura abbreviata di affidamento.
La selezione, in linea con le indicazioni di Bruxelles, avverrà applicando il nuovo regime di servizi onerati sul quale si sta concludendo il confronto con la Commissione europea. In parallelo verranno completate le attività per l’affidamento a procedura ordinaria dei servizi di volo per la continuità territoriale su un arco temporale pluriennale.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata