Aspi: dal 15 settembre cashback sui pedaggi per i tratti interessati dai lavori

martedì 14 settembre 2021

La rete autostradale Aspi, soprattutto in questo periodo, è interessata da diversi cantieri. Il piano industriale di Autostrade per l’Italia, infatti, ha previsto a partire da quest’anno diversi lavori di ammodernamento e manutenzione delle infrastrutture che hanno creato in alcuni casi rallentamenti e disagi.

È per questo che la concessionaria ha deciso di istituire un nuovo servizio, il cashback sui pedaggi tramite l’app Free to X, per ristorare i fruitori della rete, sia quelli al volante di mezzi leggeri sia quelli alla guida di mezzi pesanti. Ma ai consorzi e ai loro associati il servizio sarà reso accessibile in una fase successiva, attraverso un processo di adesione dedicato e semplificato che consentirà di recuperare retroattivamente i rimborsi relativi agli itinerari percorsi dal 15 settembre.

Servizio cashback: come funziona?

Si può usufruire del servizio, sviluppato in accordo con Mims e Antitrust, scaricando gratuitamente l’app. Questa tariffazione dinamica in base al disagio degli utenti che è attivabile è disponibile per tutti i mezzi di pagamento (telepedaggio, contanti e carte) e permette il ristoro del pedaggio per tempi di percorrenza superiori agli standard di riferimento (tempi calcolati su velocità: 100km/h per i veicoli leggeri; 70km/h per i veicoli pesanti.


Il cashback sarà erogato da gennaio 2022 e riguarderà esclusivamente i ritardi generati da cantieri per lavori sulla rete che influiscono sulla regolarità del traffico a causa della riduzione delle corsie originariamente disponibili (esclusa la corsia di emergenza) e quindi non per incidenti, maltempo o altri fenomini non direttamente imputabili ai lavori Aspi. Il rimborso potrà essere riconosciuto già a partire da 15 minuti di ritardo, consentendo l'accesso a rimborsi dal 25% al 100% del pedaggio, sulla base del tempo effettivo di viaggio e sulla lunghezza del percorso effettuato.

Durante questa prima fase sperimentale i rimborsi saranno accumulati nella sezione borsellino dell’app e dall’anno prossimo saranno erogati sul proprio conto corrente, tramite bonifico o direttamente in fattura dell'operatore di telepedaggio, sulla base di accordi in corso di definizione. Sul sito di Aspi sarà disponibile una tabella per il calcolo esatto del rimborso.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata