Ryanair: non raggiunto l'accordo con Boeing per un ordine di nuovi Max10

martedì 7 settembre 2021

Ryanair ha annunciato che le trattative con Boeing per un ordine di aeromobili Max10 (che avrebbero dovuto seguire le attuali consegne di 210 aerei B737-8200 “Gamechanger”) si sono concluse senza alcun accordo sui prezzi.

La compagnia precisa in una breve nota che nei prossimi 5 anni prenderà in consegna oltre 200 aeromobili B737 “Gamechanger”. Queste consegne vedranno la flotta Ryanair crescere entro il 2025 fino a oltre 600 aeromobili, con cui la compagnia prevede di trasportare oltre 200 milioni di passeggeri all’anno.

Negli ultimi 10 mesi – prosegue la nota  – Ryanair e Boeing hanno ampiamente discusso in merito all’ordine degli aerei Boeing Max10. Tuttavia, la scorsa settimana è diventato chiaro che il divario di prezzo tra i partner non poteva essere colmato e, di conseguenza, entrambe le parti hanno concordato di non perdere altro tempo in questi negoziati.

“Siamo delusi di non essere riusciti a raggiungere un accordo con Boeing per l’ordine Max10 – ha dichiarato Michael O’Leary di Ryanair ha dichiarato –. Tuttavia, Boeing ha una visione più ottimistica dei prezzi degli aerei rispetto a noi e abbiamo un track record disciplinato che prevede di non pagare prezzi elevati per gli aeromobili.
Abbiamo una sequenza di ordini più che sufficiente per consentirci di crescere fortemente nei prossimi 5 anni con una flotta di Boeing 737, che salirà a oltre 600 aeromobili e consentirà a Ryanair di capitalizzare le straordinarie opportunità di crescita che stanno emergendo in tutta Europa, man mano che il continente si riprende dalla pandemia di Covid”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata