Aeroporto di Torino: gli ottimi risultati dei voli nazionali guidano la ripresa ad agosto

giovedì 2 settembre 2021

Si è chiuso un agosto all’insegna di una ripresa di traffico decisamente sostenuta per l’Aeroporto di Torino. Trainata in particolare dagli ottimi risultati registrati dalle destinazioni nazionali, che fanno segnare nel mese il record di sempre per lo scalo sabaudo, con 224.692 passeggeri movimentati, superando il dato del luglio 2017, anno in cui il traffico domestico era stato pari a 206.866 passeggeri. Nello stesso mese 2019 il traffico nazionale aveva fatto segnare 158.821 passeggeri: rispetto al periodo precedente lo scoppio della pandemia da Covid-19, dunque, l’incremento è stato pari al 41,5%.

Nel complesso, ad agosto sono stati oltre 310 mila i passeggeri in transito al Torino Airport, tra nazionali e internazionali, con volumi che si riavvicinano a quelli del 2019: nello stesso periodo pre-Covid, infatti, lo scalo piemontese aveva registrato 318 mila passeggeri, mentre nel 2020 i passeggeri movimentati nello stesso mese erano stati poco più di 170 mila. A guidare la ripartenza le destinazioni verso il sud Italia e le isole, su cui nel corso della stagione estiva l’Aeroporto di Torino ha registrato un notevole incremento dell’offerta da parte delle compagnie aeree. Il 2021 ha infatti visto l’ingresso di diversi vettori su rotte già servite, per le quali la domanda è risultata molto sostenuta. Sicilia, Sardegna, Puglia, Calabria e Campania hanno registrato volumi di traffico in forte crescita rispetto al 2019, come si evince chiaramente del resto scorrendo la classifica delle destinazioni più trafficate nel mese di agosto collegate da Torino: al primo posto Catania, seguita da Palermo e Olbia; poi troviamo Cagliari, Bari, Lamezia Terme, Napoli, Roma e Alghero.

Incoraggianti segnali arrivano anche dal fronte internazionale, dove l’estate 2021 ha visto anche l’avvio di nuovi collegamenti, tra i quali il primo volo diretto per le Canarie della compagnia Binter Canarias – che ha debuttato sul mercato italiano proprio da Torino e che proseguirà per tutto l’inverno – e Corfù, Creta e Rodi di Ryanair e Mykonos di Volotea, che hanno aumentato in maniera significativa l’offerta sulla Grecia disponibile da Torino.

“Siamo molto soddisfatti dei volumi di traffico registrati in questo mese di agosto, che ha segnato il record assoluto dello scalo per quanto riguarda i voli domestici – ha dichiarato Andrea Andorno, amministratore delegato di Torino Airport –. Nel corso del 2021 è cresciuta in maniera esponenziale l’offerta di alcuni vettori su destinazioni nazionali già servite. Nonostante un segmento internazionale ancora in sofferenza, le performance estive del traffico domestico ci hanno permesso di colmare in maniera significativa uno svantaggio importante. Nelle due settimane centrali del mese abbiamo addirittura eguagliato gli stessi volumi di traffico registrati nello stesso periodo del 2019, quindi prima che si propagasse l’emergenza sanitaria da Covid-19. Ora ci prepariamo ad affrontare un autunno che si avvierà all’insegna della crescita sul fronte del network, in considerazione dell’apertura dal 1° novembre della base Ryanair, che porterà con sé l’avvio di 19 nuove rotte, di cui 17 internazionali”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata