Porti di Genova, Savona e Vado ligure: cresce il traffico container, superato i numeri pre-pandemia

giovedì 5 agosto 2021

Il sistema portuale italiano lancia importanti segnali di ripresa.


I porti di Genova, Savona e Vado ligure chiudono in crescita i primi sei mesi dell'anno e superano i numeri del 2019, pre-pandemia.

Il traffico contenitori si è attestato a 1.434.114 teu, in crescita del 18,2% rispetto al primo semestre 2020 e del 5,8% rispetto al 2019.

Container: crescita del 37,9% rispetto al 2020

Il trimestre aprile-giugno 2021 per il traffico containerizzato dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale si è chiuso con una crescita del 37,9% rispetto al 2020. Più importante risulta il confronto con il 2019: rispetto allo stesso periodo di quell'anno, infatti, il secondo trimestre ha segnato una crescita del 6,3%, chiudendo a 757.972 teu che rappresenta la migliore performance nella serie storica del sistema portuale.

Sono inoltre aumentati i volumi trasportati su ferrovia: nel secondo trimestre sono stati movimentati via treno 105.648 teu, pari al 58% in più rispetto al 2020 e al +23,3% rispetto al 2019. Complessivamente nel primo semestre sono stati 195.412 teu: significa 4.828 treni, quasi 31 al giorno. Bene anche il traffico rotabili +17,9% nei primi sei mesi dell'anno, e merci varie in ripresa.

Sofferenza per il traffico passeggeri

Resta in sofferenza, ancora lontano dai livelli 2019, il traffico passeggeri, il più colpito nella pandemia. Per quanto riguarda le crociere, il semestre si è chiuso con 75.043 passeggeri: 55.622 a Genova e 19.422 a Savona, dove l'attività è ripresa solo a maggio. Il traffico traghetti è cresciuto del 96,3% rispetto a giugno 2020 con 185.949 passeggeri. A giugno le due compagnie che hanno homeport a Genova e Savona - Msc e Costa Crociere - hanno movimentato 25.388 passeggeri.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata