LKQ Europe: risultati positivi nel secondo trimestre 2021 mentre prosegue l’impegno per la sostenibilità

mercoledì 4 agosto 2021

LKQ Corporation ha comunicati i risultati relativi al secondo trimestre 2021, da cui emerge un quadro di crescita e consolidamento in una serie di indicatori finanziari chiave, tra cui la redditività complessiva, i margini e il flusso di cassa.

“Siamo stati capaci di registrare un’altra performance record nel secondo trimestre – ha sottolineato Dominick Zarcone, presidente e Ceo –. Questa performance segna due pietre miliari: il primo periodo trimestrale con utili per azione superiori a 1 dollaro e l’Ebitda trimestrale più alto nella storia dell’azienda. Le business unit Nord America e Specialty hanno raggiunto Ebitda margin di segmento da record e l’Europa ha riportato un margine a due cifre per la prima volta dal secondo trimestre del 2016. La performance europea convalida ulteriormente gli obiettivi di margine stabiliti all’avvio del programma ‘1 LKQ Europe’ e ci rende fiduciosi nell’essere in linea con gli obiettivi generali di questo programma”.

Nel secondo trimestre 2021 la redditività globale dell’azienda, tra i principali distributori di ricambi aftermarket per auto, veicoli commerciali e industriali in Europa, è stata di 3,4 miliardi di dollari, in aumento del 30,8% rispetto ai 2,6 miliardi di dollari del secondo trimestre del 2020, riflettendo l’impatto annualizzato della pandemia durante il secondo trimestre del 2020.

Nel secondo trimestre del 2021, LKQ Europe, filiale di LKQ Corporation, ha segnato una crescita di redditività a due cifre pari al 30,2% raggiungendo 1,58 miliardi di dollari, rispetto a 1,21 miliardi di dollari del secondo trimestre del 2020. L’Ebitda margin della business unit è aumentato ulteriormente al 10,7%.

“Abbiamo continuato il recupero da un difficile 2020 con una crescita a due cifre della redditività particolarmente forte nel secondo trimestre del 2021 – ha spiegato Arnd Franz, Ceo di LKQ Europe –. La grande dedizione dei nostri dipendenti, insieme ai continui miglioramenti derivanti dal nostro programma ‘1 LKQ Europe’, ci hanno aiutato a far crescere ulteriormente le nostre attività in tutta Europa. L’allentamento delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria Covid-19 e la crescita dei tassi di vaccinazione nella maggior parte dei Paesi europei negli ultimi mesi hanno contribuito a questo processo. Dall’altro lato, abbiamo visto aumentare i costi della logistica e delle materie prime. Nonostante la pandemia continuerà a essere un tema cardine anche nel 2021, siamo comunque certi che riusciremo a mantenere la nostra forza operativa e proseguire con l’attuazione delle nostre strategie, e ci attendiamo una buona performance per la seconda metà dell’anno”.

 

L’impegno di LQK per la sostenibilità

Come parte integrante della sua strategia aziendale, LKQ Europe si sta impegnando in progetti focalizzati sulla sostenibilità che avranno un impatto positivo su clienti, collaboratori e ambiente. Nello specifico, l’azienda sta focalizzando la propria attenzione su tutto ciò che concerne impatti climatici e ambientali, sviluppo delle persone, della società e delle comunità in cui opera. Sta anche lavorando per ridurre le emissioni di CO2 e fornire il proprio contributo al raggiungimento degli obiettivi dell’Accordo di Parigi.

All’inizio di aprile, LKQ Corporation ha annunciato il suo primo Rapporto sulla sostenibilità che evidenzia l’attenzione continua dell’azienda verso le politiche di responsabilità ambientale, sociale e amministrativa (“ESG”), includendo la documentazione su come l’azienda promuova la diversità, la formazione dei collaboratori e la sicurezza.

LKQ Europe ha implementato una rete logistica all’avanguardia finalizzata a consegnare i prodotti riducendo al minimo le emissioni in modo efficiente. L’azienda sta lavorando a una strategia di sostenibilità che prevede una riduzione annuale delle emissioni di CO2 della flotta, fino a diminuirle del 30% entro i prossimi dieci anni attraverso formazione di conducenti, veicoli a basse emissioni, carburanti alternativi e, infine, veicoli alternativi con un’autonomia adeguata, nonché la pianificazione di progetti pilota in diversi Paesi in tutta Europa.

“Monitoriamo le emissioni di CO2 di tutte le nostre attività, compresi i centri di distribuzione, gli edifici, le filiali, i prodotti e gli oltre 6.000 veicoli della nostra flotta – spiega Arnd Franz, Ceo di LKQ Europe –. Incoraggeremo anche i nostri fornitori a identificare l’impronta di carbonio dei prodotti forniti e distribuiti da noi per assicurarci di fare continui progressi per diventare un’azienda CO2-neutral”.

Il Gruppo ha intrapreso una serie di iniziative nei centri distributivi per ridurre l’utilizzo di energia e le relative emissioni di carbonio. E sta esplorando diverse opportunità per aggiungere i pannelli solari e acquistare energia rinnovabile per i centri dislocati in tutta Europa.

 

Sostenibilità ambientale e Corporate Social Responsibility

In linea con l’agenda di sostenibilità di LKQ, il tetto del nuovo Central Distribution Center nei Paesi Bassi sarà interamente dotato di pannelli fotovoltaici, rendendo l’edificio completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Anche grazie a questo, il centro di distribuzione ha ricevuto la certificazione BREEAM Excellent. Il gran numero di finestre dell’edificio fornisce molta luce naturale, creando un piacevole ambiente di lavoro. Inoltre, l’edificio è completamente esente da gas e fornisce infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici.

In STAHLGRUBER, in Germania, è stata significativamente ridotta la produzione di CO2 negli ultimi anni, sostituendo il 98% di tutti i dispositivi di illuminazione, in più di 100 filiali e nella sede centrale, con LED a risparmio energetico.

LKQ Europe è impegnata in attività di CSR in tutte le società e Paesi in cui è presente per dare un importante contributo come datore di lavoro allo sviluppo sociale ed economico delle comunità locali, con progetti di collaborazione e investimenti. Nei Paesi Bassi, ad esempio, i collaboratori sono incoraggiati ad aiutare gli altri raccogliendo fondi per sostenere varie iniziative. Per un percorso verso un mondo in cui non ci siano più malattie, problemi (finanziari) o solitudine.

In Italia RHIAG è partner di diverse iniziative di CSR, come Food for Good, che sostiene le organizzazioni caritatevoli donando il cibo avanzato da riunioni ed eventi, o l’associazione “Un cuore e un sorriso”, a cui ha donato pezzi di ricambio per i veicoli utilizzati per le missioni in Italia e nell’Europa orientale.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata