Turchia: aumentano a luglio la capacità produttiva e la fiducia nel settore dei servizi

giovedì 29 luglio 2021

Balzo in avanti nel mese di luglio per la Turchia. Secondo un sondaggio della Banca centrale, il tasso di utilizzo della capacità dell'industria manifatturiera turca è infatti aumentato in questo mese di 0,1 punti percentuali rispetto a giugno, consentendo così alle industrie di utilizzare il 76,7% delle proprie capacità produttive.

Gli indici di capacità più elevati

Tra i principali gruppi industriali, l'utilizzo di capacità più elevato è stato dell'80% per i beni intermedi, mentre i beni di investimento hanno registrato il tasso più basso con il 70,2%. Dal lato settoriale, l'utilizzo della capacità più elevato è stato dell'84,7% nella produzione di legno e prodotti in legno/sughero (esclusi i mobili), mentre il tasso più basso, del 64,3%, è stato registrato nella produzione di pelle.

Il settore chiave dei servizi e l’analisi dei sottoindici

In aumento anche la fiducia nel settore dei servizi, delle costruzioni e del commercio al dettaglio. I risultati, calcolati su base mensile, variano in un range di valori da 0 a 200. Gli indici di fiducia settoriali segnalano una prospettiva ottimistica quando il valore è superiore a 100 e una prospettiva pessimistica quando è inferiore a 100.

In quest’ottica, il settore chiave dei servizi è aumentato del 5,8% grazie anche al miglioramento nei sottoindici (usati per l’analisi settoriale) di situazione aziendale e grazie al fatturato della domanda negli ultimi tre mesi. L'indice di fiducia del settore delle costruzioni è invece aumentato del 4,7% rispetto al mese scorso, grazie al miglioramento sia dell'attuale portafoglio ordini complessivo che delle aspettative sull'occupazione nei prossimi tre mesi. L'indice di fiducia del commercio al dettaglio è infine aumentato del 3,7% su base mensile, spinto dalle vendite di attività commerciali del sottoindice negli ultimi tre mesi.

Fonte: hurriyetdailynews.com

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata