Veicoli elettrici: la Bers finanzia 650 milioni per la produzione di Ford Otosan

martedì 20 luglio 2021

La Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (BERS) finanzia l’azienda turca Ford Otosan con un prestito di 650 milioni di euro per la  produzione di una gamma di varianti ibride completamente elettriche e plug-in di prossima generazione di veicoli commerciali da una tonnellata. La BERS è uno dei principali investitori istituzionali in Turchia e, ad oggi, ha investito più di 13 miliardi di euro nel paese attraverso 341 progetti, di cui il 96% nel settore privato.

Il pacchetto finanziario

Si tratta di un modello di finanziamento in base al quale le banche commerciali e alcuni istituti di credito qualificati del settore privato partecipano a un prestito della BERS a condizioni di mercato. La BERS erogherà un prestito di 175 milioni di euro, mentre i finanziatori parteciperanno ai rimanenti 475 milioni di euro. I partecipanti includono: Akbank AG, Bank of China, BNP Paribas, Emirates NBD Bank (P.J.S.C.), Green for Growth Fund, HSBC, Industrial and Commercial Bank of China, Mediobanca, MUFG, QNB e Société Générale.

Ford Otosan polo globale per la produzione di VE

Il nuovo Ford Transit Custom da una tonnellata sarà lanciato nella prima metà del 2023. Ford Otosan è il principale produttore europeo di veicoli commerciali. Partner di lunga data del settore privato della BERS,  produce, assembla e vende autoveicoli e parti con il marchio Ford.

L’azienda  nasce da una joint venture della casa automobilistica statunitense Ford con la turca Koc Holding ed è destinata a diventare il polo globale di Ford per la produzione di veicoli elettrici commerciali. In previsione,  ci sono 20,5 miliardi di euro da spendere entro il  2026 per la produzione di veicoli commerciali di nuova generazione, con il sostegno di incentivi statali turchi.

Haydar Yenigün, General Manager di Ford Otosan, ha dichiarato: “In qualità di Ford Otosan, il principale produttore di veicoli commerciali in Europa, siamo orgogliosi di firmare uno dei più grandi accordi di finanziamento nel settore automobilistico con la BERS nell'ambito del nostro più grande investimento automobilistico in Turchia. Con questo investimento strategico, in qualità di primo esportatore del Paese, non solo di veicoli ma anche di ingegneria e tecnologia per molti anni, avremo l'opportunità di lavorare su tecnologie avanzate che contribuiranno all'economia nazionale e produrre prodotti più sostenibili per un mondo più verde”.

Veicoli elettrici la chiave per il futuro dei trasporti

I veicoli elettrici  sono ormai  indiscutibilmente considerati la chiave per il futuro dei trasporti ed è facile immaginare sempre più incentivi e finanziamenti  in questo settore. Molti   governi si stanno dando da fare per  per decarbonizzare il settore automobilistico  ed accelerare la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, dando così un contributo concreto per  combattere il cambiamento climatico. Non c’è dubbio che i veicoli elettrici alimentati a batteria e le varianti ibride plug-in ridurranno sostanzialmente le emissioni nocive, promuovendo un'opzione di trasporto più rispettosa del clima.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata