Brennero: inaugurata la prima stazione d'Europa per il biometano liquido

mercoledì 30 giugno 2021

Inaugurata in Alto Adige la prima stazione di rifornimento in Europa dotata di un impianto di distribuzione apposito per il biometano liquido (Lng bio). Avviato così lungo l'asse del Brennero anche il primo corridoio verde a emissioni zero.

Il vantaggio del metano è quello di annullare le polveri sottili e di avere un decremento di emissioni considerevole rispetto al diesel, ha spiegato la Gruber Logistics in una nota, la società che ha attivato l'impianto con la collaborazione di Aps Fuel e Ham. Oggi è però possibile ottenere biometano liquido da biomasse annullando completamente le emissioni di CO2 nell'atmosfera.

Emissioni abbassate del 95% rispetto al diesel

Il nuovo carburante, il cosiddetto bio metano liquido, sta pian piano prendendo piede in Europa ma non esistono ancora soluzioni che possano garantire completamente la tracciabilità della molecola bio.

Gli impianti a livello infrastrutturale non sono infatti attrezzati con impianti appositi e pertanto mescolano metano di origine fossile con metano bio. La società Aps Fuel (Autoporto Sadobre) si è quindi dotata di un'infrastruttura apposita per la distribuzione del biocarburante che mantiene separato quello di origine fossile dal carburante di origine bio.

Ham, società che ha messo a disposizione il Bio Metano Liquido evidenzia che, "non solo si tratta di un carburante in grado di abbassare le emissioni del 95% rispetto al diesel ma previene le emissioni di CO2 che deriverebbero dagli scarti delle produzioni agricole facendone per l'appunto un carburante a zero emissioni".

Al progetto hanno aderito società quali Iveco ed Electrolux, quest'ultima la prima ad effettuare un trasporto con la nuova soluzione bio.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata