Svizzera, trasporti internazionali: aggiornate le categorie di pedaggio TTPCP

giovedì 24 giugno 2021

L’evoluzione della struttura del parco veicoli in circolazione in Svizzera e delle norme EURO ha determinato una ponderazione della TTPCP (pedaggio o tassa sul transito).
Lo ha stabilito il Comitato dei trasporti terrestri istituito nell’ambito dell'Accordo sui trasporti terrestri tra la Svizzera e l'Unione europea.
La notizia è stata diffusa dall'associazione Anita.

La tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni è una tassa federale che dipende dal peso totale del veicolo, dal livello di emissione nonché dai chilometri percorsi in Svizzera e nel Principato del Liechtenstein.


Aggiornate le tabelle in base alle classi di emissione

 

Tenuto conto dell’ammodernamento del parco veicoli in circolazione in Svizzera, è stato ritenuto opportuno rivedere le categorie di pedaggio per i veicoli delle diverse classi Euro, in maniera tale che la classe di emissione EURO VI meno inquinante rimanga nella categoria tariffaria meno cara e le classi di emissione EURO IV e V siano inserite nella categoria tariffaria più cara.

Per le stesse ragioni, è stato deciso di eliminare la riduzione del 10% introdotta nel 2012 per i veicoli di classe EURO II ed EURO III dotati di un sistema anti-particolato.
La TTPCP per un veicolo che ha un peso totale effettivo a pieno carico non superiore a 40 ton e che percorre un tragitto di 300 km ammonta a:
— 372,00 franchi svizzeri per la categoria tariffaria 1,
— 322,80 franchi svizzeri per la categoria tariffaria 2,
— 273,60 franchi svizzeri per la categoria tariffaria 3.

La categoria tariffaria 1 si applica a tutti i veicoli immatricolati prima della classe EuroVI , mentre la categoria 3 ai veicoli EuroVI.

Di conseguenza, le nuove classi di pedaggio che scatteranno dal 1° luglio sono riassunte nella seguente tabella:

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata