L'anno Ue della ferrovia: necessario accelerare lo shift modale gomma-ferro

lunedì 7 giugno 2021

Gli occhi dell’Ue sono puntati sul trasporto su binari. La Commissione europea, infatti, ha indicato il 2021 come l’anno della ferrovia.

Eppure i dati, per quanto riguarda specificamente le merci, sono ancora poco incoraggianti: in base a quanto diffuso da Rfi ad oggi in Europa solo il 18% delle merci si sposta via treno e in Italia la percentuale scende a poco più del 13%.

Guido Gazzola, vice presidente di Conftrasporto e vice presidente di Assofer, ne ha parlato con Massimo De Donato ai microfoni di Container specificando che lo shift modale gomma-ferro potrà trovare finalmente impulso dall’impulso dell’esecutivo Ue come dai cospicui investimenti che il PNRR italiano ha dedicato al settore.

Gli obiettivi fissati a livello comunitario, peraltro, sono molto ambiziosi: trasporto ferroviario al 30% entro il 2030 e al 50% entro il 2050.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata