Porto di Augusta: lavori in corso per rilanciare lo scalo

martedì 1 giugno 2021

Sono terminati i lavori di rifiorimento e ripristino statico della diga foranea del Porto di Augusta nel tratto interessato dalle testate e dalle zone limitrofe della bocca centrale. Lo ha annunciato l'AdSP del Mare di Sicilia Orientale.

L'intervento rientra tra gli investimenti necessari per la messa in sicurezza della rada di Augusta; l’opera assicurerà protezione e attrattiva per i traffici marittimi. Il cosiddetto “porto sicuro” trova così concreta attuazione.

È stato completato il primo lotto dell’opera, fra i tre prefissati. Anche il secondo lotto è stato già finanziato ed è in procinto di essere consegnato all’impresa costruttrice e consentirà di avviare il completamento dell’intera diga foranea. Un’opera strategica, essenziale e necessaria per il porto, dopo anni di totale stallo.

Il primo intervento si è, pertanto, concentrato sul tratto Sud e Nord della testata della diga Centrale del Porto di Augusta, allo scopo di ricostruire l’originaria sagoma dell’opera, il tutto per un importo complessivo di 12 milioni di euro, interamente finanziati con fondi comunitari ottenuti con Programma Operativo Nazionale.

I lavori, che a seguito della rivisitazione della progettazione e l’ottenimento del finanziamento, hanno avuto inizio nel giugno del 2019, sono stati completati nel maggio dell’anno in corso. Il primo stralcio dell’importo complessivo di 52,9 milioni di euro, è stato interamente finanziato mediante i fondi del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile e la consegna all’impresa per l’inizio lavori è prevista entro la fine del mese di giugno, mentre è in fase di progettazione il secondo e ultimo stralcio dell’opera.

Una nuova fase di reale potenzialità attrattiva per gli imprenditori

Per quanto riguarda l'ultimo lotto, stimato per un importo presuntivo di oltre 41 milioni di euro, va sottolineato che l’Ente ha già inoltrato richiesta di finanziamento, al Ministero delle Infrastrutture, affinché possa trovare inserimento nell’ambito della programmazione del PNRR - Recovery Fund.

L'Adsp fa sapere che "le opere realizzate e quelle in corso di attuazione nel porto di Augusta quali il rifiorimento della Diga Foranea, il nuovo Terminal Banchine Container, il collegamento ferroviario e piazzali di pertinenza, gli interventi di recupero dei relitti e la manutenzione straordinaria del Porto commerciale e della Nuova Darsena Servizi, in concreto testimoniano che, finalmente, dopo la sua costruzione, durata oltre un ventennio (1986-2006), il Porto Commerciale sta oggi vivendo una fase di reale ed effettiva potenzialità attrattiva per gli imprenditori che troveranno vantaggioso investire e intensificare i traffici commerciali, da subito, con conseguenze positive per lo sviluppo economico del territorio megarese, regionale e nazionale in ogni sua modalità".

L’Autorità segnala inoltre il completamento dell’iter Ministeriale del Documento di Pianificazione Strategica di Sistema (DPSS), tra le prime ADSP in tutta Italia. Il DPSS è un documento di strategia industriale e ambientale necessario per fornire agli operatori nazionali ed internazionali la certezza sugli investimenti.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata