Liguria, cantieri autostrade: l'autotrasporto dichiara il fermo per 4 giorni

lunedì 24 maggio 2021

La rimozione dei cantieri disposta durante lo scorso weekend sulle autostrade liguri per agevolare il traffico e la viabilità, non ha influito sulle problematiche vissute dal comparto autotrasporto.
Tanto che oggi, le associazioni Cna Fita con Confartigianato Trasporti, Fai, Fiap, Lega Cooperative e Trasporto Unito hanno comunicato alle istituzioni competenti la dichiarazione di fermo dei servizi di autotrasporto su gomma presso Porti Liguri (Piattaforme logistiche) e Confine di Stato con la Francia dalla mezzanotte del 15 giugno alle 23.59 del 19 giugno prossimi.

Le ragioni, spiegano, stanno nella volontà di protestare contro le massicce cantierizzazioni delle infrastrutture autostradali liguri iniziate a dicembre 2019 che "oggi penalizzano fortemente l'economia ligure e genera nello specifico gravi diseconomie nelle aziende di autotrasporto".

Le richieste delle associazioni dell'autotrasporto

Le associazioni di categoria chiedono interventi immediati come la definizione dello stato dei lavori che Autostrade deve effettuare, il coinvolgimento dell'autotrasporto nel modello di pianificazione degli interventi di cantierizzazione e nella definizione di strumenti organizzativi territoriali necessari a mitigare l'impatto di questi ultimi e il riconoscimento di adeguati ristori non tassabili alle imprese di autotrasporto operanti da e per il territorio ligure.

La nota delle associazioni conclude con la "declinazione di ogni responsabilità per atti o azioni che nel frattempo potrebbero manifestarsi con il fermo dei veicoli o di blocchi ai varchi portuali a causa della diffusa esasperazione dei titolari delle imprese e dei loro dipendenti"

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata