Controlli stradali: Polstrada, a maggio accertate oltre 88mila infrazioni

venerdì 21 maggio 2021

Nel mese di maggio i normali controlli stradali sono stati intensificati con lo svolgimento della campagna Truck&Bus di Roadpol, network europeo delle Polizie Stradali, con le pattuglie impegnate a monitorare il transito di tir, pullman e mezzi destinati al trasporto di merci pericolose, immatricolati sia in Italia che in altri Paesi.

La Polizia di Stato ha messo in campo 24.085 pattuglie, supportate da unità cinofile ed elicotteri resi disponibili dalla Direzione Centrale delle Specialità della Polizia di Stato che, dall'alto, hanno permesso a chi operava a terra di orientare meglio le ricerche di mezzi sospetti.

416 conducenti positivi all'etilometro

In totale, i controlli hanno interessato 111.444 veicoli e 115.378 persone, con 88.540 infrazioni accertate. Sono state ritirate 1.777 carte di circolazione e 1.168 patenti, con 145.385 punti tolti. I conducenti positivi all'etilometro sono risultati 416, mentre 64 sono stati trovati alla guida sotto l'effetto di droghe. A 26.531 automobilisti che correvano troppo è stata contestata la velocità eccessiva, mentre 4.239 sono stati sorpresi senza cinture 1.883 alla guida con il telefonino in mano.

"La sicurezza stradale è un valore che tutti, nessuno escluso, dovrebbero percepire come un bisogno irrinunciabile. Per questo la Polizia di Stato è impegnata a divulgare, attraverso i reparti della Stradale, quella cultura della guida sicura che può contribuire ad accrescere il senso di responsabilità in chiunque è alla guida di un veicolo. I controlli da soli non saranno mai risolutivi", ha dichiarato il direttore del Sevizio Polizia Stradale, Paolo Maria Pomponio.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata