MIMS: definite le deleghe ai viceministri Bellanova e Morelli e al sottosegretario Cancelleri

venerdì 30 aprile 2021

All'interno del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili sono state definite le deleghe ai viceministri Teresa Bellanova e Alessandro Morelli e al sottosegretario Giancarlo Cancelleri.

L'autotrasporto a Teresa Bellanova

Il viceministro delle Infrastrutture della Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova ha ricevuto la delega all’autotrasporto.
Lo ha stabilito il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi,  estendendo le competenze di Bellanova anche alle attività di competenza della Direzione Generale per la sicurezza stradale (ad esclusione delle iniziative di revisione del codice della strada); alle attività di competenza della Direzione Generale per la motorizzazione, alle attività di sviluppo dell'intermodalità e dell'accessibilità ai porti; alle attività, per quanto di competenza, connesse allo sviluppo delle zone economiche speciali, compresi i retroporti; al coordinamento funzionale delle attività svolte dai Commissari straordinari per gli interventi ferroviari; a tutte le attività correlate alla partecipazione al CIPESS (comitato interministeriale per la programmazione economica e lo sviluppo sostenibile) da parte del Mims; alla materia relativa ai contratti di lavoro delle categorie afferenti alle competenze del Ministero.

Strada e interventi stradali a Morelli

Al viceministro Alessandro Morelli invece sono state assegnate le deleghe relative al Codice della Strada, agli interventi stradali, al coordinamento dei commissari di Anas, alle Olimpiadi di Milano-Cortina 20256, oltre che alle infrastrutture idriche e all’edilizia scolastica.

Cancelleri ottiene le deleghe sulle grandi opere

Al sottosegretario Giancarlo Cancelleri, infine, sono state delegate le funzioni di sorveglianza sulle grandi opere, il coordinamento funzionale delle attività dei commissari straordinari (eccetto quelli di Fs e Anas) e il monitoraggio delle opere incompiute.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata