Autotrasporto, carenza conducenti: Confapi Fvg, positiva l'agevolazione per conseguire la CQC

venerdì 26 marzo 2021

La carenza di conducenti che si sta riscontrando da tempo nel comparto autotrasporto si fa sentire anche in Friuli Venezia Giulia. Oggi nelle imprese di autotrasporto di merci l'età media del personale viaggiante si attesta a oltre 50 anni, in mancanza di un adeguato ricambio generazionale.

A evidenziarlo è stato il vicepresidente di Confapi Fvg (Associazione Piccole e Medie Industrie del Friuli Venezia Giulia), Denis Durisotto, che in relazione a questo tema ha espresso, attraverso una nota, "la più viva soddisfazione per la pubblicazione del bando da parte della Regione per la concessione di contributi per la frequenza di corsi finalizzati al conseguimento della carta di qualificazione del conducente, la Cqc, anche in combinazione con il conseguimento di una patente di categoria superiore, da C in su". (Ne avevamo parlato qui).

Cqc abilitazione indispensabile

Si tratta, ha evidenziato Confapi Fvg, della "seconda tornata dopo quella del 2020, che ha riscontrato un lusinghiero numero di adesioni". Durisotto ha spiegato che la Cqc "è una abilitazione indispensabile per quanti intendono svolgere professionalmente l'attivita' di conducente di veicoli per il trasporto di merci o di persone, ma molti ne sono tenuti lontano sopratutto dall'elevato costo per il suo conseguimento".

Secondo il vicepresidente Confapi Fvg, l'intervento agevolativo, che copre l'80% della spesa di frequentazione dei corsi, "va mantenuto anche per il futuro e almeno per tutto il tempo necessario a stabilizzare il ricambio generazionale, una delle più gravi criticità presenti nel sistema del trasporto su strada in regione, accanto all'abusivismo estero".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata