Mobilità e tecnologia: al via la partnership tra Piarc Italia e TTS

mercoledì 17 marzo 2021

Un nuovo protocollo d’intesa su mobilità e tecnologia è stato siglato da Piarc Italia (il Comitato Nazionale Italiano dell’Associazione Mondiale della Strada) e TTS Italia
(l’Associazione Nazionale per la Telematica per i Trasporti e la Sicurezza).

Durante il webinar “Sicurezza passiva. Impianti, tecnologie e normativa”, i due firmatari hanno formalizzato la loro collaborazione nel campo della formazione culturale e dello sviluppo e diffusione di attività di ricerca e studio, con specifico riferimento ai temi del trasporto stradale e delle infrastrutture viarie, e della promozione del corretto utilizzo di tecnologie e sistemi digitali nell’ambito del Progetto Smart Road di Anas.

La collaborazione tra Piarc e TTS

La collaborazione mira a esprimere pareri condivisi e/o linee di indirizzo, nell’ambito delle tematiche di reciproco interesse correlate alla gestione e manutenzione delle infrastrutture viarie, nonché nel campo della pianificazione dello sviluppo delle reti, nuove tecnologie e mobilità autonoma e connessa.
Inoltre, la partnerhip è finalizzata anche allo sviluppo e alla diffusione delle iniziative per il miglioramento della sicurezza lungo le reti viarie principali e secondarie, anche nell’ottica delineata dalle direttive europee e nazionali in materia di sicurezza stradale, nonché allo sviluppo delle Smart Road.

Una partneship a supporto delle smart road: il commento di Massimo Simonini, presidente di Piarc Italia e amministratore delegato di Anas

“La collaborazione tra Piarc Italia e TTS Italia sarà fondamentale sul tema degli ITS, i sistemi intelligenti di trasporto e quindi le Smart Road. Nel medio periodo, puntiamo allo sviluppo della Smart Road Anas, tecnologia abilitante per lo sviluppo della Smart Mobility e propedeutica ai futuri scenari di guida autonoma dei veicoli, che porterà un innalzamento degli standard di guida. La nostra Smart Road è infatti orientata al miglioramento della sicurezza stradale e a rendere più efficienti i flussi di traffico”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata