Camionista guida con il cronotachigrafo in pausa: 1700 euro di multa e sospensione della patente

lunedì 15 marzo 2021

Alla guida di un mezzo pesante da ore con il cronotachigrafo "in pausa". Un camionista, fermato dalla Polizia Stradale di Parma, non rispettava le pause di riposo indicate per legge, ed eludeva i controlli disattivando il cronotachigrafo.

Lo hanno scoperto gli agenti durante un controllo lungo l'Autostrada del Sole: verificata la strumentazione del camion, che viaggiava in direzione Bologna, si sono accorti che il cronotachigrafo risultava essere 'in pausa'.

Il controllo presso l'officina autorizzata

Il mezzo pesante è stato portato in un'officina autorizzata di Parma per il controllo: sul veicolo è stato trovato un sensore di impulsi collegato al cronotachigrafo digitale con il quale veniva alterato il funzionamento della strumentazione.

Il dispositivo veniva attivato o disattivato dall'autista con un tasto nascosto all'interno dell'abitacolo del veicolo che gli permetteva di "azzerare" il funzionamento così da non dover più rispettare i periodi di guida e di riposo. All'autista del camion, un cinquantaseienne italiano dipendente di una ditta italiana, è stata applicata una multa di 1732 euro, con la sospensione della patente professionale e la conseguente decurtazione di 10 punti.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata