Porto di Salerno: i nuovi obiettivi internazionali del gruppo Gallozzi

giovedì 11 marzo 2021

Due nuove sedi in Cina, potenziamento dell'area turca e prossimo sbarco in Germania e Spagna. Ecco i nuovi obiettivi del gruppo Gallozzi.
L'azienda  potenzierà inoltre la copertura della propria rete in Italia inaugurando la sede operativa di Parma. Una scelta di rafforzamento della rete distributiva logistica, in attesa della piena ripartenza economica.
L'headquarter del network di spedizioni del gruppo - composto da otto società - è nel porto di Salerno, da dove vengono coordinati i vari uffici commerciali e logistici dislocati nel mondo.

Una rete internazionale

Il gruppo, attraverso la controllata Gf Logistic, è presente in Inghilterra, da 14 anni in Cina e dal 2017 in Turchia, con una sede ad Istanbul e filiali ad Izmir, Mersina e Bursa.

Nei prossimi mesi è previsto il consolidamento della presenza in Turchia oltre che in Cina, dove, dopo la sede di Shanghai, verranno aperte due nuove filiali: la prima nel nord del Paese, nel porto di Tianjin, ad un'ora di treno dalla capitale Pechino, mentre la seconda è prevista nel sud - nell'area del Guangdong - dove sono localizzati gli scali di Shenzhen e quello di Hong Kong.

La rete italiana del gruppo Gallozzi

Sul mercato italiano, al centro nevralgico di Salerno il gruppo ha affiancato quello di Parma, polo fondamentale dell'agroalimentare. La nuova sede emiliana farà da presidio per il gruppo nell'intero Nord Italia e sarà centrale rispetto ai distretti di Genova e Milano e a un'area dove si concentra una significativa presenza delle produzioni dell'agroalimentare e della catena del food Made in Italy la cui filiera fattura oltre 500 miliardi di euro, con un valore dell'export pari a circa 45 miliardi nel 2020.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata