Logistica vaccini: UPS in un progetto per un'equa distribuzione delle dosi

giovedì 4 marzo 2021

Supportare un programma di consegne equo e una supply chain globale sostenibile per i vaccini anti COVID-19. A questo scopo UPS e COVAX, Gavi - the Vaccine Alliance e CARE, promuoveranno la consegna di 20 milioni di dosi in paesi che non hanno avuto accesso a un quantitativo sufficiente di vaccini, con particolare attenzione a gruppi prioritari quali ad esempio gli operatori sanitari.

In programma la donazione di freezer a bassissime temperature

UPS Healthcare e la UPS Foundation doneranno freezer a bassissime temperature necessari per la conservazione delle dosi di vaccino alla corretta temperatura in diversi ambienti; metteranno a disposizione la competenza logistica dei dirigenti UPS e il coordinamento con i produttori di vaccini e le ONG partner per gestire e snellire le consegne. Il supporto iniziale ammonta complessivamente a oltre 3 milioni di dollari in contributi stanziati dalla UPS Foundation in favore di partner globali.

La UPS Foundation fornirà soluzioni di trasporto

L'impegno in ambito di capacity building consisterà in un contributo di 2 milioni di dollari destinati a Gavi, che a sua volta ne aggiungerà altrettanti per portare il totale a 4 milioni di dollari. Con un ulteriore milione di dollari in aiuti in natura, la UPS Foundation fornirà soluzioni di trasporto, mettendo anche a disposizione capacità legate alla catena del freddo sotto forma di freezer e competenze tecniche per partner che ne avranno necessità.

La UPS Foundation supporterà inoltre l'iniziativa "Fast + Fair" di CARE, che si focalizza sulla distribuzione equa di vaccini anti COVID-19 a favore di gruppi a rischio, tra cui operatori sanitari, caregiver e rifugiati, inizialmente in 11 paesi inclusi Bangladesh, Benin, Repubblica Democratica del Congo, India e Sudan del Sud.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata