Brexit: dal Mit indicazioni per la conversione delle patenti britanniche

mercoledì 3 febbraio 2021

Con una nuova circolare, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha fornito chiarimenti in materia di patenti di guida britanniche rilasciate per conversione di patente italiana (ne avevamo parlato qui).

Il Mit ha confermato l’impossibilità di convertire le patenti di guida britanniche a seguito del termine del periodo di transizione previsto dall’accordo di recesso tra il Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord e l’Unione Europea, ma contestualmente ha ricordato che esistono specifiche disposizioni per rilasciare una patente italiana in sostituzione di qualsiasi patente di guida extracomunitaria (come è da considerarsi dal 1° gennaio 2021 la patente di guida britannica) rilasciata a sua volta per conversione di patente italiana.

Le disposizioni in questione prevedono che potranno essere valutate le richieste di conversioni delle patenti di guida britanniche derivanti a loro volta da conversione di patente di guida italiana. Le richieste potranno quindi definirsi con il rilascio - ove non vi siano motivi ostativi - di una patente di guida di categoria non superiore a quella italiana originaria. 

Gli Uffici della Motorizzazione potranno considerare la possibilità di richiedere un’attestazione di autenticità ovvero la traduzione della patente britannica esclusivamente in casi eccezionali, ove la situazione non sia risolvibile con la richiesta di informazioni da inoltrare direttamente alle competenti autorità britanniche, con posta elettronica.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata