Ferrovie: nasce l’Associazione dei Centri di Formazione Ferroviaria Indipendenti (AssoCF!)

venerdì 18 dicembre 2020

Costituita l’Associazione dei Centri di Formazione Ferroviaria Indipendenti (AssoCF!). A dieci anni esatti dal recepimento in Italia della normativa europea in materia di liberalizzazione della formazione ferroviaria, è nata la prima Associazione dei Centri di Formazione. Dieci anni in cui il numero dei Centri accreditati dall’ANSF è arrivato a dodici e altri hanno avviato le procedure per farsi riconoscere.

L’associazione, si legge in una nota, "nasce per tutelare gli interessi dei Centri di Formazione Ferroviaria che intendono operare in un mercato sempre più libero, scevro da distorsioni e condizionamenti di varia natura e in cui sia garantita un'altissima qualità delle prestazioni erogate e una sana competizione commerciale a tutto vantaggio del sistema produttivo che, da quello formativo, deve poter attingere le migliori risorse di cui necessita".

Per conseguire tali obiettivi i tre sottoscrittori, a cui potranno affiancarsi altri CdF che vorranno aderire all’iniziativa, in particolare intendono: promuovere e rappresentare i bisogni e i legittimi interessi di chi opera nel settore; promuovere azioni comuni e coordinate con associazioni od organismi aventi analoghe finalità; rappresentare i CdF presso autorità, enti, istituzioni, organizzazioni economiche, politiche e sindacali.

Il 7 dicembre scorso i vertici di AIAFF srl (Accademia Italiana Alta Formazione Ferroviaria), Locomotivi srl e TRAINing srl, hanno sottoscritto due importanti documenti: il Protocollo d’Intesa e la Carta dei Valori, in cui sono stati declinati dodici valori di riferimento (rispetto, appartenenza, coerenza, leadership, trasparenza, correttezza, coesione, partnership, indipendenza, pari dignità, partecipazione e innovazione) a cui la costituenda associazione deve informare il proprio agire.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata