Il 2021 elettrico di Volvo Italia

venerdì 18 dicembre 2020

Il 2021 sarà un anno elettrico e tutte le case automobilistiche stanno preparando la loro offensiva “sostenibile” di prodotto.

È anche il caso di Volvo che si appresta a chiudere un 2020 in naturale calo, vista la situazione di emergenza vissuta e ancora in corso, che frena l’avanzata della casa svedese degli ultimi anni.

Massimo De Donato ne ha parlato con Michele Crisci AD di Volvo Italia durante l’ultima puntata di Strade e Motori andata in onda su Radio 24.

Il marchio ha deciso di investire cospicuamente nell’elettrificazione è ciò è dimostrato anche dalla partnership con Mercedes sullo sviluppo delle batterie e sulle soluzioni per dare una seconda vita alle stesse; una sinergia che si prefigge lo scopo di rendere la mobilità elettrica davvero a impatto ambientale zero, dalla produzione allo smaltimento.

Ma l’investimento di Volvo si tradurrà, naturalmente, anche in lanci di prodotto: nel 2021 la casa immetterà sul mercato, infatti, ben due 100% elettriche, la XC40 e un modello ancora inedito.

Durante l’intervista, Michele Crisci, che è anche presidente di Unrae, ha inoltre evidenziato necessità di sostenere il mercato anche nel 2021 attraverso incentivi che già in estate hanno dimostrato di essere vincenti. Solo con questi ultimi si potrà dare una vera spinta al mercato ma soprattutto si potrà procedere con un iter necessario di rinnovo parco mezzi circolante, in modo che in Italia transitino auto più sicure e meno inquinanti rispetto a quelle attualmente in circolazione.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata