Motus-E: novembre da record per auto elettriche e ibride plug-in

mercoledì 9 dicembre 2020

Novembre è stato un mese da record per le auto elettrificate.
Tra auto a batteria e ibride plug-in, sono state 9.722 le unità immatricolate lo scorso mese, contro le 2.892 di ottobre.
Lo ha reso noto Motus-E, l’associazione per lo sviluppo della mobilità sostenibile, che ha recentemente presentato il suo ultimo report.

Quello delle elettriche, è il dato più emblematico del 2020, considerando anche che si inserisce in un contesto generale di crisi del mercato.
Il comparto delle auto più sostenibili raggiunge così un sorprendente 7% di quota di mercato nel mese di novembre e un 3,66% sul consolidato annuo (contro gli 0,87% del consolidato allo stesso mese nel 2019).

Nel dettaglio, le auto elettriche con batteria da sole arrivano al 2% sul consolidato, costituendo ancora il 55% del mercato delle auto sotto i 60 gCO2/km, ma ciò che si impone all’attenzione è il sorpasso delle ibride plug-in che a novembre 2020 crescono del 274% rispetto allo stesso mese del 2019, contro un’impennata del 156% delle auto a batteria.
In proiezione sul fine anno, secondo Motus-E, si raggiungeranno numeri importanti per entrambe le tipologie, con le auto a batteria elettrica che si avvicinano, se a dicembre confermeremo il trend di novembre, a triplicare l’immatricolato 2019 e a superare l'asticella delle 30.000 unità.

"I numeri delle immatricolazioni auto di novembre 2020 rafforzano la convinzione che la strada che stiamo percorrendo sia quella giusta e che bisogna lavorare per sostenere una domanda che esiste, è reale e in netta e costante crescita – dichiarano i vertici di Motus-E - C'è comunque tanto da lavorare, tutti insieme, per realizzare in Italia una rete di ricarica degna di un paese importante e offrire servizi diversificati e di qualità agli utenti, e c'è da sostenere ancora per qualche anno un mercato che presto camminerà sulle proprie gambe".

 

 

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata