Autovelox e tutor contro le false assicurazioni

mercoledì 16 novembre 2011
Dal primo gennaio 2012 i dati rilevati dai dispositivi automatici per il controllo della velocità, come autovelox e tutor, o del traffico o ztl, potranno essere utilizzati dalle forze dell'ordine anche per sapere se i veicoli sono coperti dalla polizza assicurativa. La novità è stata introdotto dalla Legge di Stabilità
In base all'aggiunta di tre commi all'articolo 193 del Codice della strada, dal prossimo anno i dati e le targhe rilevati dai dispositivi automatici verranno incrociati con i 'data base' delle compagnie assicurative e la fotografia scattata da tali dispositivi varrà come mezzo di prova. Ciò consentirà alle forze dell'ordine di invitare il proprietario del mezzo ad esibire il tagliando dell'assicurazione, oppure ad infliggergli le sanzioni già previste per chi viaggia sprovvisto di polizza Rc Auto.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata