Trenitalia: il punto sulla sicurezza in un workshop online

giovedì 30 luglio 2020 16:26:00

Fare il punto sulle misure adottate, le best practice e le aree di miglioramento riguardo la sicurezza di clienti e dipendenti. Questo l’obiettivo del workshop, giunto alla sua quinta edizione, organizzato da Trenitalia quest’anno in modalità online, a cui hanno partecipato il presidente di FS Italiane, Tiziano Onesti; l’AD di Trenitalia Orazio Iacono insieme ad alcuni dirigenti responsabili delle aree tecniche; i referenti delle società controllate: la greca Trainose, la tedesca Netinera e l’inglese C2C; oltre al direttore dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie, Marco D’Onofrio.

“L’emergenza pandemica ha conferito ancora più importanza al tema della sicurezza – ha dichiarato Tiziano Onesti inaugurando l’incontro virtuale –. Abbiamo assistito a enormi impatti e contraccolpi in ogni ambito, economico, sociale e delle relazioni. Tra i settori più colpiti c’è quello della mobilità, che deve fare i conti una scarsa propensione agli spostamenti. L’economia e la nostra azienda devono cambiare e adattarsi alle nuove esigenze”.

Anche Orazio Iacono ha ribadito l’importanza assoluta della sicurezza, definita “fondamento vero del nostro business”, un impegno strategico, una missione centrale e un obiettivo per cui migliorare sempre di più le performance. E con la diffusione del Coronavirus – ha sottolineato l’AD di Trenitalia – il concetto di sicurezza si amplia ulteriormente per andare a includere la tutela della salute delle persone che viaggiano nonché la prevenzione.

Le parole chiave intorno alle quali si è concentrato il dibattito sono state: “persone”, “tecnologia” e “digitalizzazione”. Le persone e il loro contributo come leva principale per innalzare i risultati. È necessario creare una cultura della sicurezza a tutti livelli, indispensabile per ridurre i rischi derivanti da fattori umani, e portare avanti la formazione. Altrettanto importante il ruolo di tecnologia e digitalizzazione: è basilare lo sviluppo e il potenziamento degli strumenti di diagnostica, l’utilizzo sempre più capillare della tecnologia e l’informatizzazione dei processi. La manutenzione deve contare su tracciabilità degli interventi, sul controllo e sul monitoraggio costante, anche dei fornitori.

Più nello specifico il workshop si è concentrato sulle azioni messe in campo per la gestione dell’emergenza Coronavirus, con una panoramica sovranazionale illustrata dalle società controllate Trainose, Netinera e C2C.

In Trenitalia, lo scorso 24 giugno, è stato creato un gruppo di lavoro per monitorare il rispetto delle misure anti-Covid da parte delle diverse unità produttive e strutture organizzative. La task force vigila sul recepimento degli aggiornamenti normativi, con un focus specifico sugli interventi di sanificazione.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Autostrade per l'Italia: nuovo sistema di monitoraggio avanzato per la sicurezza di ponti e cavalcavia

E' operativo il nuovo sistema digitale per il monitoraggio delle infrastrutture autostradali, basato su IBM Maximo e sviluppato da Autostrade Tech, società tecnologica del Gruppo Autostrade...

In Toscana arrivano i tutor per evitare assembramenti di studenti alle fermate dei bus

'Ti accompagno' è il progetto voluto dalla Regione Toscana per gestire i flussi dei passeggeri, in particolare degli studenti, che torneranno su bus e treni regionali una volta terminato...

Mercato auto: frena la crescita dei prezzi del nuovo (+2,6%)

A ottobre, nella nuova fase dell’emergenza sanitaria, il mercato dell'auto segnala un rallentamento della crescita dei prezzi del nuovo (+2,6%); secndono inoltre i prezzi dell’usato...