Anfia: produzione industriale automotive, ad aprile calo tendenziale dell’85%

venerdì 12 giugno 2020 11:05:18

La produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra ad aprile un calo tendenziale dell’85%, mentre chiude i primi quattro mesi del 2020 a -36,9% (-21,6%era stata la variazione tendenziale nel primo trimestre).

“Il tracollo della produzione dell’industria automotive in Italia ad aprile, primo mese ad essere interessato per intero dai provvedimenti di contenimento della pandemia da Covid-19, era prevedibile, ma non per questo colpisce di meno – dichiara Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA -. Le imprese del nostro settore che hanno dovuto interrompere la produzione in quanto non facenti parte della filiera delle attività e servizi essenziali, sono ripartite tra fine aprile e inizio maggio, ma in un contesto estremamente difficile, da un lato per la debolezza di un mercato in stallo nei maggiori Paesi europei”.

Sbloccare la domanda con incentivi al rinnovo del parco secondo una formula coerente con gli obiettivi europei di progressiva decarbonizzazione della mobilità, e indirizzati anche allo smaltimento delle centinaia di migliaia di veicoli in stock, è quanto mai urgente per dare la necessaria spinta al recupero di livelli produttivi accettabili.

Al contempo – conclude - occorre ragionare anche in prospettiva, lavorando, industria e istituzioni insieme, ad un piano strategico di medio-lungo periodo, per rilanciare il comparto automotive nella transizione verso le nuove tecnologie, dalle motorizzazioni elettrificate, alla guida autonoma e all’auto connessa”.

Fabbricazione per settore

Guardando ai singoli comparti produttivi del settore, la fabbricazione di autoveicoli (codice Ateco 29.1) vede il proprio indice in flessione del 98,4% ad aprile 2020 rispetto ad aprile 2019, mentre diminuisce del 42,5% nel primo quadrimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019; quello della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (codice Ateco 29.2) cala del 73,1% nel mese e del 39,4% nel cumulato e quello della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori diminuisce del 75,4% nel mese e del 33,4% nel cumulato.

Secondo i dati preliminari di ANFIA, ad aprile 2020 la produzione domestica di autovetture in Italia conta 400 unità, oltre il 99% in meno rispetto alle 49.000 prodotte ad aprile 2019. La produzione nei primi quattro mesi dell’anno si riduce così del 45% rispetto allo stesso periodo del 2019.

Ordinativi

Per il settore nel suo complesso, gli ordinativi registrano una flessione tendenziale del 51,2% a marzo, con una componente interna in calo del 63,7% e una componente estera a -33,6%. Nel primo trimestre 2020 gli ordinativi calano del 17,3%, con una componente interna in ribasso del 21,1% (-12,9% i mercati esteri). Per le parti e accessori per autoveicoli e loro motori, gli ordinativi registrano un decremento del 31,7% a marzo (-39,3% per il mercato interno, -24,5% per il mercato estero), e dell’11,3% nel cumulato (-15,7% mercato interno e -7,8% mercato estero).

Import ed Export

A marzo 2020 (ultimo dato disponibile), inoltre, il valore delle esportazioni di autoveicoli dall’Italia è di 1,18 miliardi di Euro, il 41% in meno rispetto allo stesso mese del 2019, il 3,3% del totale esportato. L’import di autoveicoli vale, invece, 2,12 miliardi di Euro e risulta in calo del 36%, rappresentando il 7% del totale importato in Italia. La Germania è, in valore, il primo Paese di destinazione per l’export di autoveicoli dall’Italia, con una quota del 15%, seguiti da Stati Uniti e Francia, rispettivamente con una quota del 14,5% e del 14%.

Fatturato

Il fatturato del settore nel suo complesso, infine, presenta una variazione negativa del 47,8% a marzo (-59,1% il fatturato interno e -32% quello estero). Nei primi tre mesi del 2020, il fatturato cala del 15,5% (-20,5% il fatturato interno e -9,2% quello estero).

Infine, il fatturato delle parti e accessori per autoveicoli e loro motori presenta un decremento del 33,8% nel mese di marzo, (-41,2% la componente interna e -27,4% la componente estera). Nel primo trimestre del 2020 l’indice del fatturato registra una flessione del 12,5%, con una componente interna in diminuzione del 16,3% (-9,2% il fatturato estero).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Auto

Altri articoli della stessa categoria

Ford Otosan: da IFC prestito di 150mln per lo sviluppo dell'automotive in Turchia

giovedì 6 agosto 2020 11:40:01
Ford Otosan, produttore di automobili con sede a Istanbul, ha ricevuto un prestito di 150 milioni di dollari da parte di The International Finance Corporation...

Sintesi decennale sul mercato automotive, Unrae: in Italia 6 auto su 10 superano i 10 anni

giovedì 6 agosto 2020 14:14:14
In Italia circolano 38.360.000 auto, il 60% delle autovetture appartiene alle classi da Euro 0 a Euro 4. L’età media delle vetture che circolano...

Audi e-tron: integrazione dei sistemi di bordo per garantire comfort, sportività ed efficienza 

giovedì 6 agosto 2020 15:04:53
Audi continua a rivoluzionare il mondo delle auto. Dalla Ur-quattro, la prima vettura europea dotata delle 4WD, all’odierno assetto EFP...

Automotive: produzione italiana in calo a giugno 2020 (-39,4%)

giovedì 6 agosto 2020 19:20:36
A giugno 2020, secondo i dati Istat, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra un calo tendenziale del 39,4%, mentre...

Mercato auto, Anfia: a luglio ancora in calo (-11%), ma in recupero rispetto a giugno

martedì 4 agosto 2020 08:57:08
Il mercato italiano dell’auto totalizza a luglio 136.455 immatricolazioni, l’11% in meno rispetto allo stesso mese del 2019. Il consuntivo dei...