Autoparco Brescia Est: caffè e doccia offerti da MAN

lunedì 6 aprile 2020

MAN Truck & Bus Italia e il Gruppo A4 Holding (che gestisce le autostrade A4 Brescia-Padova e A31 Valdastico) al fianco dei trasportatori, impegnati – spiegano in una nota - in modo encomiabile per garantire a tutti gli Italiani di poter usufruire dei beni essenziali.

A supporto della categoria viene offerta la possibilità di usufruire gratuitamente di una doccia calda e di un caffèpresso l’Autoparco Brescia Est. Gli autisti dovranno semplicemente recarsi all’infopoint dell’Autoparco e richiedere la tessera magnetica necessaria per utilizzare questi servizi.

“In queste settimane” – spiega Alessandro Smania – Direttore Marketing e Comunicazione di MAN Truck & Bus Italia – “ci siamo spesso interpellati su cosa fare a favore dei camionisti che sono ogni giorno in strada oltre a garantire la normale assistenza stradale in caso di panne. Con grande rammarico ho letto e appreso da molti operatori del settore la difficoltà con le quali si riesce a bere semplicemente un caffè o usufruire di una toilette. Gesti quotidiani che diamo spesso per scontati ma che oggi sono diventati complicati e che non possiamo far venire meno nei confronti di coloro che garantiscono gli approvvigionamenti di ospedali, farmacie, supermercati, stazioni di servizio e molto altro”.

“Il più delle volte “– sottolinea Nelly Girlanda - Responsabile Comunicazione e Relazioni Istituzionali di A4 Holding – “siamo portati banalmente a dare per sottointeso l’apporto al Paese fornito dalla categoria degli autotrasportatoriche a migliaia transitano sulla nostra rete e in Autoparco ogni giorno, per poi accorgerci di come, in situazioni di crisi come questa, loro siano in prima linea con abnegazione e senso del dovere. Questa piccolo gesto, ideato assieme a MAN Truck & Bus Italia, serve a ringraziare da parte nostra l’instancabile lavoro della categoria dell’autotrasporto, che in queste lunghe settimane sta rendendo un indispensabile servizio all’Italia”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata