Puglia, firmato il decreto formale che istituisce la Zes Adriatica

giovedì 5 settembre 2019

La Zona Economica Speciale Interregionale "Adriatica" diventa realtà. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha firmato il decreto di formale istituzione.

Un obiettivo di importanza strategica perseguito dal Governo regionale della Puglia in collaborazione con l'Amministrazione regionale del Molise (altra regione interessata dalla ZES "Adriatica") e con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.

La Zes Adriatica si aggiunge a quella Jonica istituita poche settimane fa, facendo della Puglia l'unica regione italiana ad avere due ZES interregionali sul proprio territorio. La Zona Economica Speciale porterà notevoli benefici, in termini fiscali e di semplificazione amministrativa, consentendo di generare, nel vasto territorio perimetrato della ZES "Adriatica", un significativo impulso in termini di crescita economica e occupazionale.

“Ora che il complesso iter amministrativo e burocratico è completato – commenta l'assessore  allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino - parte la sfida più avvincente e cioè quella finalizzata a rendere concreti ed effettivi i benefici della Zona Economica Speciale, puntando anche ad attrarre sul territorio potenziali investitori esteri interessati a insediare le loro attività nell'area della ZES al fine di beneficiare di questa grande opportunità. Lavoreremo alacremente, come Governo regionale, a questo scopo, soprattutto con una intensa attività di marketing e informazione, anche su scala internazionale, finalizzata a far conoscere i vantaggi di investire in queste aree della Puglia”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata