Camion: limitate dall’Austria nuove categorie merceologiche. Divieti dal 2020

mercoledì 10 luglio 2019 12:20:48

Dall’Austria ancora limitazioni all’autotrasporto e alla circolazione internazionale. Dopo le restrizioni a decorrere dal prossimo ottobre, Anita, l’associazione nazionale imprese trasporti automobilistici, rende noti le ulteriori limitazioni che entreranno in vigore a partire da gennaio 2020.

Il nuovo regolamento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale tirolese apporta, infatti, modifiche al divieto di transito settoriale lungo l'autostrada A/12 "Inntalautobahn" da Kufstein ad Ampass, per gli autotreni, autoarticolati, autocarri isolati, aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 t.

Dal 1° gennaio 2020, al divieto di transito per rifiuti; pietre, terre, materiali di risulta/detriti; legname in tronchi, sughero; rimorchi, veicoli M1, M2 e N1; minerali ferrosi e non ferrosi; acciaio (ad eccezione dell'acciaio per cemento armato e da costruzione per l'approvvigionamento di cantieri edili); marmo e travertino (attivo dal 2016) si unirà lo stop per le seguenti categorie merceologiche:

• carta e cartone;

• prodotti minerali liquidi;

• cemento, calce, intonaco bruciato-gesso;

• tubi e profilati cavi;

• cereali.

Sono esclusi dal divieto settoriale i veicoli che devono caricare o scaricare tali materiali nei distretti di Imst, Innsbruck città e periferia, Kufstein, Schwaz (c.d. "Kernzone"), con le seguenti specifiche e con l’obbligo di bollino ambientale sul parabrezza per poter circolare:
veicoli Euro IV solo fino al 31 dicembre 2019;
veicoli Euro V solo fino al 31 dicembre 2022.

Sono inoltre esclusi dal divieto i veicoli che devono caricare e scaricare in comuni di una zona più ampia che va da Lienz in Ost Tirol, a Rosenheim in Baviera, alla Val Pusteria e Alta Val Isarco in Sudtirolo (c.d. "Erweiterte Zone"), aventi le seguenti caratteristiche:

• veicoli Euro IV solo fino al 31 dicembre 2019;

• veicoli Euro V solo fino al 31 dicembre 2022.

Dal divieto settoriale sono esentati i veicoli con propulsione elettrica o a idrogeno ed i veicoli Euro VI; per questi ultimi, l’esenzione vale soltanto se - a partire dal 1° gennaio 2020 – gli stessi sono stati immatricolati dopo il 31 agosto 2018.

Con la pubblicazione del regolamento, l’Austria sta attuando di fatto il programma di divieti di circolazione per i mezzi pesanti che aveva notificato alla Commissione UE ed agli Stati membri nel dicembre 2018.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Rimborsi accise: lo stop alle agevolazioni per gli Euro 3 slitta a ottobre 2020

martedì 10 dicembre 2019 12:05:10
Con un emendamento presentato in commissione Bilancio al Senato, il governo ha chiesto di spostare al primo ottobre 2020 lo stop alle agevolazioni delle accise...

Confartigianato Trasporti nasce il nuovo sito dell'associazione di categoria

lunedì 9 dicembre 2019 10:59:42
Confartigianato Trasporti rinnova la sua presenza online con un nuovo sito internet (www.confartigianatotrasporti.it) caratterizzato da un approccio più...

Manovra, Unatras-Conftrasporto chiede risposte sulla questione accise

venerdì 6 dicembre 2019 14:10:42
Il Governo ha presentato un emendamento che garantisce il rimborso delle accise fino al 1° luglio 2020. Unatras-Conftrasporto esprime preoccupazione...

Sicurezza: scende il numero di autocarri e autobus coinvolti in un incidente

giovedì 5 dicembre 2019 10:45:02
Calano sia gli autobus coinvolti in un incidente stradale (-4,5%) sia gli autocarri coinvolti in un incidente stradale (-1,5%). Lo dicono dati resi noti...

De Micheli a Bruxelles chiede una posizione decisa della Commissione sui blocchi al Brennero

mercoledì 4 dicembre 2019 10:51:35
Nel suo intervento al Consiglio Europeo dei Ministri dei Trasporti che si è svolto in questi giorni a Bruxelles, la ministra delle Infrastrutture e dei...