Toscana Aeroporti: approvazione bilancio consolidato e progetto bilancio d’esercizio 2018

lunedì 18 marzo 2019 08:30:55

Il Consiglio di Amministrazione di Toscana Aeroporti S.p.A. ha approvato il bilancio consolidato e il progetto di bilancio d’esercizio al 31 dicembre 2018. Con 8.182.161 passeggeri trasportati nel 2018, il Sistema Aeroportuale Toscano ha stabilito il nuovo record assoluto di traffico (+3,7%). Lo scorso anno gli aeroporti di Firenze e Pisa sono stati collegati con 96 destinazioni, di cui 12 nazionali e 84 internazionali (23 operate in entrambi gli scali), servite da 37 compagnie aeree (di cui 7 operanti in entrambi gli scali), 22 legacy e 15 low cost. Il traffico cargo è cresciuto del 10% con oltre 11.893 tonnellate di merce e posta trasportate.
Nuovo record di traffico passeggeri per l’Aeroporto di Pisa che, con 5.463.080 passeggeri trasportati nel 2018, registra un aumento del 4,4%. L’incremento è principalmente riconducibile al positivo andamento dei movimenti dei voli totali (+3,0%) e del load factor dei voli di linea pari all’87,1% (+0,4%). In crescita sia il traffico di linea internazionale (+5,6%), che rappresenta il 73,3% del totale passeggeri, sia quello domestico (+0,8% rispetto al 2017). I principali mercati per il Galilei risultano essere, dopo quello nazionale (26,7%), il mercato britannico (21,0% del totale), spagnolo (10,3% del totale) e tedesco (7,2% del totale). Il traffico cargo registra una crescita del 9,9% rispetto al 2017 raggiungendo le 11.644 tonnellate di merce e posta trasportate. Tale risultato è dovuto principalmente all’incremento del traffico courier gestito dal vettore DHL. 
Traffico passeggeri record anche per l’Aeroporto di Firenze, in crescita del 2,3% rispetto al 2017 con 2.719.081 passeggeri transitati. Tali risultati sono stati ottenuti nonostante anche il 2018 sia stato caratterizzato da un elevato numero di voli dirottati/cancellati pari a oltre 1.200 movimenti per una perdita stimata di circa 126.000 passeggeri. Solo una parte di tale traffico è stata recuperata dall’Aeroporto di Pisa. Positivo (+0,7 p.p.) l’andamento del load factor dei voli di linea pari al 79,6% rispetto al 2017. In aumento (+3%) il traffico di linea internazionale (che rappresenta l’85,9% del traffico di linea). I principali mercati del Vespucci sono quello francese (19,8% del totale), tedesco (18,7%) e italiano (14,1%).
“I risultati del 2018 sono particolarmente positivi sia in termini di crescita dei passeggeri, con il Sistema Aeroportuale Toscano che per la prima volta ha superato la soglia degli 8 milioni di passeggeri, sia in termini economici, con tutti gli indicatori in crescita – ha sottolineato Marco Carrai, Presidente di Toscana Aeroporti –. Ci prepariamo ad affrontare con grande entusiasmo il 2019 che rappresenterà un anno storico per gli aeroporti toscani: prenderanno infatti il via i lavori per l’ampliamento del Terminal di Pisa e quelli per la realizzazione della nuova pista e del nuovo Terminal di Firenze. Due progetti che rivoluzioneranno completamente la capacità e l’offerta di Toscana Aeroporti con prospettive di crescita particolarmente importanti”. 
I ricavi totali al 31 dicembre 2018 si attestano a 131,9 milioni di euro, in crescita del 9,2% rispetto ai 120,8 milioni di euro del 2017. Tale risultato è scaturito dagli aumenti dei ricavi 3 operativi (pari a 112,3 milioni di euro e in miglioramento del 5,3%), dei ricavi per servizi di costruzione (pari a 13,5 milioni di euro e in aumento dell’11,8%) e degli altri ricavi e proventi (pari a 6,1 milioni di euro rispetto ai 2 milioni di euro del 2017). I ricavi “Aviation” del 2018 sono pari a 94,5 milioni di euro, in aumento dello 0,6% rispetto ai 93,9 milioni del 2017. In particolare i ricavi derivanti dai diritti, corrispettivi e tasse aeroportuali sono in linea con il dato del 2017 (-0,1%) mentre i ricavi di handling registrano un aumento del 2,1%. I ricavi “Non Aviation”, pari a 31,2 milioni di euro, sono in crescita dell’11,2% con incremento superiore a quello del traffico passeggeri registrato nel periodo in esame (+3,7%), a conferma dell’efficacia delle strategie non aviation implementate dal Gruppo. Si segnalano, in particolare le positive performance dei ricavi relativi alle attività: “Parking” (+567 mila euro, +8,7%), Retail” (+796 mila euro, +17,2%), “Vip Lounges” (+1,2 milioni di euro, +76,2%) e “Autonoleggi” (+403 mila euro, +8,7%). Il risultato netto di esercizio del Gruppo è pari a 14,6 milioni di euro, in aumento di 4 milioni di euro (+38,3%) rispetto ai 10,6 milioni di euro del 2017. Al netto dei suddetti maggiori proventi straordinari registrati nel 2018 e al netto del relativo carico fiscale, il Risultato netto di periodo del Gruppo è pari a 11,8 milioni di euro rispetto ai 10,6 milioni di euro del 2017 (+11,5%).
Tra le principali novità operative dell’Aeroporto di Pisa, Air Arabia Maroc, nuova compagnia aerea sul Galilei sarà attiva da aprile con 2 collegamenti settimanali da/per Casablanca; Ryanair, a partire dalla Summer 2019, opererà nuovi voli per Bruxelles (3 frequenze settimanali), Norimberga (2 frequenze settimanali) e Kalamata (2 frequenze settimanali solo agosto e settembre); Norwegian Air Shuttle opererà un volo settimanale per Helsinki durante la stagione estiva che coprirà la sospensione del volo da parte di Finnair;  AirDolomiti subentra commercialmente a Lufthansa sulla tratta Pisa-Monaco, incrementando la capacità offerta e operando fino a due voli giornalieri. Rimane attiva la partnership con Lufthansa per la vendita dei biglietti aerei; British Airways, a partire dalla stagione estiva, concentrerà la propria attività sull’hub di Londra Heathrow operando 18 frequenze settimanali e garantendo migliori connessioni con la rete mondiale di collegamenti della compagnia. 
Per quanto riguarda l’Aeroporto di Firenze, la compagnia spagnola Vueling ha annunciato il posizionamento a settembre del 3° aeromobile sullo scalo Vespucci con apertura delle seguenti destinazioni: Bilbao (2 frequenze settimanali), Monaco (5 frequenze settimanali), Praga (4 frequenze settimanali ciascuno) e Vienna (volo giornaliero), inoltre l’arrivo del 3° aeromobile basato porterà all’incremento del numero delle destinazioni già operate, fra cui Barcellona, Amsterdam e Palermo; Iberia aumenterà le frequenze nei collegamenti per Madrid fino a 13 voli settimanali in agosto; BlueAir incrementerà le operazioni su Bucharest Otopeni (5 frequenze settimanali per l’intera summer 2019); Brussels Airlines incrementerà le operazioni su Bruxelles (fino a un massimo di 11 frequenze settimanali in agosto); SAS, a partire dall’11 aprile, opererà un nuovo collegamento per Copenaghen con AB319 da 141 posti (3 frequenze settimanali).


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Aeroporti

Altri articoli della stessa categoria

Sea-Xi'an Xianyang International Airport: Memorandum d’intesa per lo sviluppo del traffico aereo tra Milano e la Cina

lunedì 22 luglio 2019 09:47:23
I vertici di Sea e di Xi'an Xianyang International Airport Co., Ltd alla presenza di Liang Gui, vice governatore dello Shaanxi, hanno firmato il Memorandum...

Torino: nuovo volo Wizz Air per Chisinau

lunedì 22 luglio 2019 16:48:10
A partire dal 21 dicembre prossimo Wizz Air, la principale compagnia low cost dell’Europa Centro-orientale, aggiungerà una nuova rotta da Torino...

Aeroporto di Crotone: al via la Conferenza dei Servizi

venerdì 19 luglio 2019 13:28:43
Il presidente della Regione Mario Oliverio ha richiesto, con una comunicazione rivolta al ministro delle Infrastrutture e Trasporti Danilo Toninell...

Firmata la convenzione per l’ampliamento dell’Aeroporto di Genova

venerdì 19 luglio 2019 15:55:45
Un nuovo padiglione del terminal, con più spazi per servizi ai passeggeri e aree commerciali, nuovi impianti tecnologici, nuovi gate d’imbarco e...

Aeroporto di Napoli: Volotea festeggia 2 milioni di passeggeri

giovedì 18 luglio 2019 13:15:02
Volotea ha toccato quota 2 milioni di passeggeri trasportati a Napoli dopo 6 anni d’attività. Oggi sono in totale 22 le rotte operate dalla...