Milano: nasce il Corso di Laurea Magistrale in Mobility Engineering

venerdì 1 febbraio 2019 17:15:14

Il Politecnico di Milano, insieme a 13 enti e imprese - chiave del settore, ha deciso di arricchire la propria offerta formativa con il Corso di Laurea Magistrale in Mobility Engineering (#LMMobilityEngineering). Il Corso è stato presentato oggi venerdì 1 febbraio 2019 dal Rettore dell’Ateneo Ferruccio Resta, da Renato Mazzoncini, Docente di Mobility, Infrastructures & Services e da Dario Zaninelli, Coordinatore della commissione per la progettazione della nuova Laurea Magistrale. Il nuovo Corso, attivo dal prossimo anno accademico 2019/2020, sarà erogato in lingua inglese.

Un ruolo centrale nella nascita del nuovo Corso di Laurea Magistrale in Mobility Engineering è stato svolto dai 13 enti e industrie leader del settore che hanno collaborato con l’Ateneo per definire il programma di studi, tra queste Brebemi e Italscania oltre a Alstom Italia; Ansaldo STS; ATM;Brescia Mobilità; EvoBUS Italia S.p.A; Gruppo FS Italiane; Hitachi Rail; Lucchini RS; Mermec; Metra; Trenord. (Nella foto i partner)

Tra i progetti che verranno presi in analisi durante il nuovo corso di laurea, c’è anche il progetto della prima autostrada elettrificata in Italia, sviluppato da A35 Brebemi con Scania e Siemens.

“Il progetto pilota “CAL-A35 eHighway” per la mobilità elettrica delle merci, che vede al nostro fianco Scania, Siemens, Politecnico di Milano e altri prestigiosi partner, trova nella nuova Laurea Magistrale in “Mobility Engineering” del Politecnico di Milano, la giusta collocazione”, afferma il Presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni”. “Abbiamo sempre guardato al futuro con fiducia, convinti che l’innovazione anche in questo campo potesse solo migliorare la qualità della vita e la nostra presenza qui, all’interno di un prestigioso ambito formativo, va in questa direzione. L’interesse di A35 Brebemi verso questo nuovo corso di Laurea è quindi evidente nella misura in cui la sperimentazione desse i risultati sperati e quindi vi sarebbe la necessità di formare figure professionali di nuova generazione di alto “standing” in grado di sopperire alle straordinarie opportunità lavorative che il neo modello di business potrà sviluppare”

Michele Viale  Amministratore Delegato di Alstom in Italia, una delle aziende virtuose che collaborerà con il Politecnico di Milano, ha dichiarato “Il progetto di creazione di un nuovo corso dedicato alla mobilità con il Politecnico di Milano è l’esempio di come aziende e mondo accademico possano collaborare in modo efficace per rispondere alle crescenti esigenze della mobilità sostenibile.  In Alstom crediamo nei giovani e crediamo che  la nuova generazione di ingegneri della mobilità possa modificare radicalmente il mondo del trasporto pubblico, aiutandoci ad alzare ulteriormente l’asticella dell’innovazione tecnologica. Questo corso di laurea rappresenta un forte investimento formativo a favore di giovani ingegneri, pronti a mettersi in gioco per conoscere la nostra realtà e la realtà della mobilità, attraverso l’opportunità di uno stage nei siti di Alstom in Italia a conclusione del percorso formativo.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Scania: nuovo impianto di assemblaggio batterie in Svezia

Un impianto di assemblaggio di batterie a Södertälje, in Svezia. Scania annuncia l’investimento, nel corso di diversi anni, di oltre 1 miliardo di corone svedesi nel progetto. Il...

Macchinisti ferrovie: bocciato l'emendamento che ne finanziava la formazione

Tre emendamenti alla legge di Bilancio 2021 per lo stanziamento di risorse per la formazione e l'assunzione di macchinisti nel settore ferroviario merci, sono risultati inammissibili "per...

Scania: partnership con ENGIE ed EVBox per nuove soluzioni di ricarica elettrica

Il sistema di ricarica è un prerequisito fondamentale per dare vita a progetti di e-mobility nel settore del trasporto. Le aziende che effettuano trasporti in ambito urbano ed extraurbano...