Milano: Area C, dal 1° ottobre nuove regole per i veicoli merci pesanti

mercoledì 26 settembre 2018 14:07:58

Dal prossimo 1° ottobre saranno applicate alcune modifiche alle norme che regolamentano l’accesso in Area C, questo quanto è stato stabilito dall’Amministrazione nei giorni scorsi. In particolare dal 1° ottobre è confermato il divieto di accesso in Area C ai veicoli merci alimentati a gasolio Euro 4 senza fap classificati come “diesel pesanti” e ai veicoli destinati all’autonoleggio con conducente – Ncc maggiori di 9 posti.

Prosegue fino al 30 settembre 2019 la sperimentazione delle deroghe già applicate al divieto di accesso per i veicoli merci nella finestra oraria compresa tra le 8.00 e le 10.00 dal lunedì al venerdì feriali.

In coerenza con l’entrata in vigore del nuovo provvedimento Area B nel 2019, la zona a basse emissioni che comprenderà tutta la città a partire dall’inizio del prossimo anno, il divieto di accesso per i veicoli  diesel euro 4 nella disponibilità dei residenti in Area C è stato posticipato al 31 dicembre 2018. Dal 1° gennaio 2019 i residenti disporranno di 40 ingressi gratuiti che avranno validità fino al 30 settembre 2019; successivamente a questa data o terminati i 40 ingressi non potranno più accedere alla Ztl e circolare all’interno di essa.

Un’altra novità riguarda le associazioni di volontariato del settore dell’assistenza socio-sanitaria riconosciute dall’Amministrazione Comunale con sede di servizio all’interno di Area C. Qualora si avvalgano per  l’espletamento delle prestazioni gratuite di pronto soccorso e di assistenza pubblica di volontari che terminano il turno tra le ore 23.00 e le ore 6.00 e che utilizzano l’auto, potranno chiedere il rimborso del ticket d’ingresso alla Ztl.
Sempre in conformità con le norme che saranno in vigore dal 21 gennaio 2019, alla partenza di Area B, sarà modificato l’orario di Area C nella giornata feriale del giovedì che verrà esteso alle 19.30 anziché alle 18.00.  

Il 21 gennaio 2019 sarà inoltre vietato l’accesso a motoveicoli e ciclomotori a due tempi euro 0 e 1. Non potranno entrare nella Ztl i taxi e gli Ncc con motorizzazioni diesel fino a euro 3; i veicoli trasporto cose e persone da euro 0 a euro 4 e autobus M2 ed M3 euro 3 diesel con Fap dovranno verificare la possibilità di accedere in base al valore emissivo espresso sulla carta di circolazione confrontandosi con le tabelle presenti sul sito del Comune. Divieto di accesso anche per i veicoli a doppia alimentazione gasolio/gpl e gasolio/metano euro 0, 1, 2.

Partirà il 1° ottobre 2019 l’obbligo del pagamento per l’accesso ad Area C dei veicoli ibridi immatricolati trasporto persone ad alto tasso di emissioni di Co2 (Co2 > 75 g/km). Sempre dal 1° ottobre 2019 scatterà il divieto di accesso alla Ztl della Cerchia dei Bastioni per i ciclomotori e motoveicoli euro 0 e 1 gasolio; per i veicoli trasporto cose e persone euro 1 benzina. I veicoli trasporto cose e persone da euro 0 a euro 4 e autobus M2 ed M3 euro 3 diesel con Fap dovranno verificare la possibilità di accedere in base al valore emissivo espresso sulla carta di circolazione confrontandosi con le tabelle presenti sul sito del Comune.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Milano, ATM: in arrivo 250 bus elettrici e 80 nuovi tram

venerdì 12 luglio 2019 12:15:39
ATM si aggiudicata due importanti maxi gare: 250 bus elettrici a SolarisBus e 80 tram a Stadler, per un investimento complessivo di 365 milioni di euro. Nei...

Codice della Strada: novità su Ztl, sanzioni per chi usa lo smartphone e mobilità ciclistica

venerdì 12 luglio 2019 15:45:38
Zone a traffico limitato o aree pedonali davanti le scuole, almeno negli orari di ingresso e di uscita degli alunni; raddoppio delle sanzioni per chi occupa un...

MarinoBus, al via le nuove tratte che collegano la Toscana con Basilicata, Puglia e Campania

giovedì 11 luglio 2019 10:59:17
Si estende la rete dei collegamenti di MarinoBus, con nuovi collegamenti tra il centro e il sud Italia. Attive da qualche giorno le nuove fermate di Lucc...

Teramo: 4,6 milioni di fondi UE per lo sviluppo urbano sostenibile

martedì 9 luglio 2019 13:04:41
Contributi UE per 4,6 milioni di euro in arrivo a Teramo per lo sviluppo urbano sostenibile della città. Il Comune di Teramo, infatti, è stato...

Piemonte, allo studio il progetto ‘Torino Centro Aperto’ tra tariffe a tempo per la sosta e buoni mobilità

lunedì 8 luglio 2019 13:09:51
Novità in arrivo nella mobilità del capoluogo piemontese. Presentato il progetto ‘Torino Centro Aperto’ dalla sindaca Chiara...