Rc auto: aumento del 98% in dieci anni

martedì 5 luglio 2011
In dieci anni i costi necessari per assicurare vetture e veicoli commerciali sono cresciuti del 98%, di cui il 30% solo negli ultimi 2 anni. Confrontato con il 1994 il rincaro è invece di oltre il 186%.
“Un aumento continuo ed inarrestabile che anche quest’anno non accenna a rallentare, facendo registrare una nuova crescita media del +12%. – dichiarano Rosario Trefiletti ed Elio Lannutti di Adusbef e Federconsumatori - Secondo i dati dell’O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) a crescere in misura maggiore sono le tariffe per i neopatentati, con picchi di aumento che superano anche il 25%, così come aumentano le tariffe per i cinquantenni (fino al 20% in più). Un aumento inammissibile ed inspiegabile, a maggior ragione se confrontato con i dati relativi all’incidentalità che, dal 2001 ad oggi, è diminuita del 22%. E' indispensabile avviare interventi immediati per incrementare la trasparenza e soprattutto la competitività in questo settore, nel quale, purtroppo, è ancora estremamente limitata. Questo attraverso il potenziamento del ruolo degli agenti plurimandatari. Indispensabile per un abbattimento dei costi è inoltre la modifica del meccanismo del bonus malus che, attualmente, è esclusivamente malus".

Agenzie scomparse
Agli aumenti  registrati negli ultimi anni bisogna poi aggiungere il problema della chiusura delle agenzie al Sud, problema che costringe migliaia di automobilisti e autotrasportatori a veri e propri viaggi della speranza nelle province vicine.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata