Toscana, Porto di Livorno: prosegue l'iter per la zona franca. In arrivo nuovi incentivi per le imprese

giovedì 15 febbraio 2018

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale sta concludendo l'iter per la presentazione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti della richiesta di istituzione di una zona franca doganale a Livorno, a partire dalla manifestazione d'interesse presentata da una società. Questa mattina infatti al Ministero dello sviluppo economico è stato fatto il punto sull'attuazione dell'Accordo di programma per Livorno, Rosignano e Collesalvetti nel corso di una riunione del Comitato esecutivo al quale erano presenti rappresentanti della Regione Toscana, il sindaco di Collesalvetti e gli assessori al lavoro di Livorno e Rosignano.

"E' stato inoltre deciso - si legge in una nota - di chiedere un incontro tecnico al Mise e alla presidenza del Consiglio  sulla possibilità di istituire la zona logistica semplificata, così come previsto dall'ultima Legge finanziaria. Uno strumento che potrebbe rivelarsi interessante, non solo  per l'area livornese ma anche per tutte le altre aree portuali toscane".

"Altro punto affrontato dalla riunione di oggi la prossima riapertura del bando per gli incentivi previsti per le imprese dalla legge nazionale 181. Il bando - fanno sapere dalla Regione - sarà riaperto a maggio, con una dotazione di circa 8 milioni di euro che potranno servire a finanziare investimenti delle imprese fino ad un massimo di 1,5 milioni. Nelle prossime settimane partirà una campagna informativa per far conoscere alle aziende che volessero insediarsi nel territorio, le opportunità messe a disposizione dal bando, che resterà aperto "a sportello" fino ad esaurimento delle risorse. Regione, Ministero dello sviluppo economico, Invitalia fisseranno una riunione operativa i primi di marzo insieme ai Comuni interessati".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata