Milano: Atm, dal 15 febbraio controlli ai tornelli metro anche in uscita

venerdì 29 gennaio 2016

Dal 15 febbraio, a Milano, sarà obbligatorio per tutti convalidare il ticket o l'abbonamento anche in uscita dal metrò, durante l'intero orario di servizio e su quasi tutta la linea.
L'Atm, dopo aver sperimentato il blocco dei tornelli in uscita e dopo aver registrato i buoni frutti contro gli abusivi nonché consentito ai passeggeri di abituarsi alla novità, ha deciso di far scattare l'ultima e definitiva fase del progetto.

"La sperimentazione di chiusura dei tornelli in uscita - spiega il presidente e direttore generale di Atm, Bruno Rota - e l'incremento di controlli e controllori hanno portato risultati significativi. Il tasso di evasione è stato praticamente dimezzato”.  I numeri sono più forti delle parole. In metropolitana l'evasione registrata, assicura il presidente, è intorno all'uno per cento.
Rota ammette che però il fenomeno, come valore assoluto, ha una sua importanza.

"Tenuto conto che ogni giorno ben più di 1 milione e 200 mila persone utilizza il metrò - argomenta - anche una percentuale così bassa su un campione tanto vasto identifica un numero totale di evasori importante e certo percepibile da chi, con occhio attento, osserva i tornelli".

È una misura che l'azienda avrebbe desiderato anticipare nel semestre di Expo, ma che viene fatto solo ora dopo una serie di accorgimenti a prova di contestazioni.
Escluse dal provvedimento, per motivi di sicurezza, risultano solo alcune stazioni in cui le scale sono troppo vicine ai tornelli: Duomo (solamente M1), Cadorna e Centrale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata