Sviluppo sostenibilie: accordo tra l'Autorità portuale di Savona e Costa Crociere

martedì 10 novembre 2015

Interventi congiunti in diversi ambiti per garantire una crescita responsabile dell’attività crocieristica a Savona. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato dal Comune, Autorità Portuale di Savona e Costa Crociere della durata di tre anni, per lo sviluppo sostenibile nel settore crocieristico a Savona.

Le aree di intervento principali comprese nell’accordo riguardano tutela ambientale, impatto sociale ed economico e comunicazione dei risultati raggiunti. Relativamente alle emissioni delle navi in porto, Costa Crociere è costantemente impegnata in una serie di iniziative volte ad una gestione attenta delle risorse energetiche ed al contenimento degli impatti, come ad esempio l’implementazione su 7 navi della flotta del sistema di "Exhaust Gas Cleaning systems"  per la riduzione dei gas di scarico, o la sostituzione delle lampade presenti a bordo delle navi con equivalenti a LED a basso consumo. La compagnia ha inoltre annunciato la costruzione delle prime navi da crociera alimentate a gas naturale liquefatto (LNG), il combustibile fossile più “pulito” al mondo, con consegna nel 2019 e 2020, la prima delle quali avrà come homeport proprio Savona. Per avere una fotografia ancora più precisa dell’impatto ambientale generato a Savona, Costa ha inoltre fatto realizzare un monitoraggio specifico sulle emissioni in porto, i cui risultati saranno disponibili a breve.

Gli interventi in materia ambientale previsti nell’accordo riguarderanno anche il traffico dei veicoli che raggiungono e partono dal Palacrociere, attraverso ad esempio ulteriori comunicazioni dirette agli ospiti per privilegiare, da parte di chi arriva in automobile, l’utilizzo del casello di Vado rispetto a quello di Albisola.
Sono inoltre già in corso monitoraggi relativi all’impatto acustico delle navi durante le operazioni di scalo, ed è previsto un ulteriore miglioramento dell’attuale processo di riciclaggio e smaltimento dei rifiuti provenienti dalle navi, che rappresenta un esempio virtuoso in Europa.  A questo proposito è in programma il rafforzamento della collaborazione con alcuni partner di rilievo, come il CiAl. Per quanto riguarda invece la salvaguardia della fauna marina, da segnalare il progetto Whalesafe, per la tutela dei capodogli nell’area del Santuario Pelagos.

Nella foto: il Presidente di AP Savona Gian Luigi Miazza; il Sindaco di Savona Federico Berruti; il Direttore Generale Costa Crociere Neil Palomba.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata