Milano, Tnt: consegne ecologiche con il Bike Delivery Service

martedì 21 aprile 2015

TNT Italia lancia un nuovo servizio ecologico sul mercato: il Bike Delivery Service. A spiegare in cosa consiste l’operazione, che sarà presto attiva a Milano, è stata l’azienda stessa che insieme all’assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune, Pierfrancesco Maran, ha presentato in Piazza Duomo nella metropolitana lombarda le novità riguardanti il trasporto espresso.

Cosa cambierà rispetto alla consegna ordinaria di plichi e pacchetti di piccole dimensioni? Principalmente il mezzo di trasporto: a sostituire i 4 furgoni, attualmente impiegati, saranno 5 bici “Fixie” fornite dalla“BH Bikes” del peso di 12 Kg ciascuna a scatto fisso, doppio freno al manubrio mozzo posteriore “flip flop” e single speed che effettueranno prese e consegne secondo i metodi standard TNT.
L’iniziativa è nata all’interno della strategia globale della società che intende coniugare l’efficienza dl servizio con la riduzione dell’impatto ambientale. Bike Delivery Service completa le altre attività “Smart City Logistics” già presenti a Milano.

“Sono orgoglioso di presentare la nostra flotta di biker perché si integra alla perfezione con i servizi green come High street e Glamour già attivi in città per importanti clienti dell'alta moda e tutti effettuati con mezzi interamente elettrici. Il nostro modello
di green logistics sia nell’ultimo miglio, sia nell’intera supply chain dei clienti è in continua espansione: a Padova e Vicenza ad esempio utilizziamo da oltre due anni i tricicli elettrici e abbiamo intenzione di operare presto in altri grandi centri urbani”. ha spiegato l’Amministratore Delegato TNT  Christophe Boustouller.

I miglioramenti che il servizio apporterà saranno misurabili in termini ambientali, contribuendo alla diminuzione giornaliera di emissioni di CO2, calcolato tra i 50 e gli 80 kg.
I biker, che percorreranno in media 20 km al giorno, si incaricheranno della distribuzione nell’Area C del Comune e copriranno l’area all’interno della Cerchia dei Bastioni.

“L’introduzione di questo nuovo servizio si delinea come un ulteriore sviluppo dell’ Area C, in una logica di riduzione del traffico e delle emissioni di PM10. Il Bike Delivery Service, che vede la sostituzione di ben 4 camion con 5 mezzi completamente ecologici e non ingombranti, rappresenta una delle strade sicuramente più sostenibili e auspicabili per il trasporto merci nell’ultimo miglio”, ha commentato l’Assessore Maran.

Barbara Gherardi


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata